skip to Main Content

Stemma famiglia BORGHERINI

Stemma Famiglia BORGHERINI

La famiglia Borgherini, originaria di Cerreto Guidi[1], risulta proprietaria di un cespite situato all'interno del castello di Empoli secondo quanto censito nell'Imposizione della Fogna del 1710, nella quale la stessa famiglia è accompagnata dal titolo di cavaliere. << 299. Ill:o Sig:e Cav:e Bolgherini una…

Tempesta a Stabbia e Lazzeretto, 19 settembre 2014

Tempesta A Stabbia E Lazzeretto, 19 Settembre 2014

oggi 19 Sett. alle 11.30: una tempesta vera e propria si è abbattuta sulle frazioni di Lazzeretto e Stabbia, dove addirittura si è formata una tromba d'aria che vi ha sfogato la propria furia distruttiva. Sullo stato dei luoghi: danneggiate molte…

Carlo Pagliai – L’Ingegneria naturalistica per le strade cerretesi

Carlo Pagliai – L’Ingegneria Naturalistica Per Le Strade Cerretesi

Tutto è nato per un tag birichino a qualche profilo di facebook, allo scopo di rammentare il dissesto di una porzione della strada collegante San Zio alle Grotte di Pagnana, tratto che da quasi un anno è interessato dall’obbligo di  senso unico alternato, con qualche disagio ben immaginabile.
Comprendo e presumo che il ritardo sia imputabile per le difficoltà finanziarie che ormai colpiscono tutti gli enti pubblici, ma il problema del dissesto dei corpi stradali nelle colline di Cerreto Guidi è ahimè frequente.
Per esempio c’è un tratto della strada provinciale 31, quella del “Ghianduccio” che per intendersi collega il capoluogo alla rotonda del Tucanos, e tale tratto fu oggetto di intervento di consolidamento con la costruzione di alcuni muri in cemento; mi ricordo che tale tratto prima di essere asfaltato rimase sterrato molte settimane, secondo la procedura per far stagionare il terreno stradale prima dell’asfaltatura.
Altro esempio degno di nota è un tratto di strada provinciale che collega la frazione di Toiano con Vinci, dove tempo fa si è verificato un movimento  di versante accompagnato da crepe e differenze di quote nell’asfalto; di recente fu steso un discreto manto stradale, ma passandoci proprio oggi ho rilevato ancora gli stessi segni di cedimento.

Vorrei suggerire, sperando che il politico che mi ha criticato non se l’abbia a male, un metodo risolutivo per questi dissesti, metodo proveniente dall’Ingegneria naturalistica.

Back To Top