Empoli, Piazza del Popolo…quella vera!

Empoli, Piazza del Popolo…quella vera!

Conosciuta ad Empoli come Piazza del Popolo ai giorni nostri, in pochi sapranno che nel periodo successivo all’8 Settembre 1943 e anteriore alla Liberazione si fosse chiamata Piazza della Repubblica (fascista, ndr) e prima…

Una cartolina odierna verso Piazza del Popolo

Una cartolina odierna verso Piazza del Popolo

marzo 28, 2014. Si propone questa cartolina odierna scattata in direzione Piazza del Popolo dal sottoscritto dalla sede dall'ultimo piano dello Spedale Vecchio di Empoli, scattata nel settembre 2011.

Piazza del Popolo, ma prima come si chiamava?

Piazza del Popolo, ma prima come si chiamava?

Difficile a credersi, per pochi mesi l'odierna Piazza del Popolo oltre ad essere stata denominata Piazza del Littorio, secondo questa cartolina sembra sia stata denominata (per pochissimo tempo) Piazza Italo…

Palazzo Pandolfini in Piazza del Popolo

Palazzo Pandolfini in Piazza del Popolo

Eccolo qua. Sotto i nostri occhi. Incrociando i dati della mappa catastale leopoldina del 1820 e le relative tavole indicative si evince che questo palazzo corrisponde alla proprietà Pandolfini rilevabile…

Comizio in Piazza del Popolo 1° maggio 1953

Comizio in Piazza del Popolo 1° maggio 1953

Comizio in Piazza del Popolo svoltosi il giorno 1° maggio 1953. Bandiere e manifesti del Partito Comunista Italiano ovunque, mentre 20 anni prima gli empolesi riempivano la piazza allora intitolata al Littorio sventolando bandiere e slogan fascisti all'inaugurazione della casa del Fascio.
La “Tagliata” di Piazza della Vittoria

La “Tagliata” di Piazza della Vittoria

Un po’ come la peperonata che si "ripropone", l'idea di pedonalizzare Piazza della Vittoria torna a fare capolino dividendo tra favorevoli e contrari. Vado dritto al sodo: la configurazione urbanistica…

Il tabernacolo del Crocifisso tra via Del Papa e Ridolfi

Il tabernacolo del Crocifisso tra via Del Papa e Ridolfi

Trattasi di un'edicola con frontone interrotto dall'ostensorio lapideo del monogramma di Cristo, poggiante su due stipiti lisci e basato su davanzale modanato; sotto di esso vi sono due mensolotti di semplice fattura e una targa ovale decorata con cornice a cartocci con su scritto la stessa dicitura citata dal Pogni
Il Mulin del Sale sull’Arno

Il Mulin del Sale sull’Arno

L’ultimo dei tre, il cosiddetto “Magazzino del sale sull’Arno”, era meglio conosciuto come il “Mulin del Sale”( come ricorda l’attuale omonima via) ed era situato fuori dalle mura e sul fiume