26 Dicembre 1943: il bombardamento di Empoli

Pubblicità

Erano le ore 13.10, numerose le famiglia non ancora sfollate dalla città che erano riunite attorno al proprio focolare per il pranzo di S. Stefano.

pochi attimi dopo lo sgancio….


 

di CARLO PAGLIAI       segui  su           

Pubblicità

 


Gli aerei degli Alleati non ebbero pietà e, puntuali come un orologio, martellarono il capoluogo di Empoli per distruggere l’obbiettivo prefissato.

Esso era lo scalo merci della stazione ferroviaria, allo scopo di tagliare i rifornimenti e rinforzi verso il fronte di guerra, che in quel momento era poco a sud di Montecassino.

Sfatiamo la credenza che l’obbiettivo fosse la ferrovia e la stazione: partecipando ai diversi eventi commemorativiconvegni sull’argomento, è rimasto appurato che l’esercito germanico fosse in grado di ripristinare il collegamento ferroviario in pochissimi giorni.

Il bombardamento invece mirava a distruggere il contenuto presente nei numerosi vagoni merci diretti a sud, quali rifornimenti di carburanti, esplosivi, munizioni, derrate e quant’altro fosse destinato alle truppe naziste in quel momento impegnate a contrastare l’avanzata degli Alleati nel Meridione italiano.

Rispetto a quanto erroneamente detto e immaginato anche dagli empolesi di oggi, si deve precisare che questo fu il primo e unico bombardamento programmato per lo scalo ferroviario, e nessuna bomba cadde sul centro storico: le tante immagini di distruzione relative al Giro d’Empoli sono tutte da ricondurre alla pianificata operazione di abbattimento con mine operata dai tedeschi il 24 Luglio 1944, quando ormai erano in ritirata sul nostro territorio.

Pubblicità

Claudio Biscarini, nostro amico e principale autore di questo blog ha scritto numerosi libri e svolto svariati convegni sull’argomento, sviscerando tutti gli aspetti e sgombrando il campo da ogni dubbio. Ecco perchè rimandiamo la lettura agli approfondimenti pubblicati sui rispettivi argomenti e focus.

Carlo Pagliai

§

§

APPROFONDIMENTI SUL 26 DICEMBRE 1943:

Inizia il bombardamento su Empoli

Una commemorazione – di Claudio Biscarini

Il luccichio delle bombe – di Leandro Piantini

Bombardamenti aerei sulla Toscana 1943-45 – di C. Biscarini

§

BIBLIOGRAFIA DI CLAUDIO BISCARINI

Domenica, 26 dicembre 1943, una commemorazione. di CLAUDIO BISCARINI

Domenica, 26 dicembre 1943, una commemorazione. di CLAUDIO BISCARINI Si erano alzati presto i membri degli equipaggi dei B 26 Marauders del 319th (M) Bomber Group, quella mattina di domenica 26 dicembre 1943. Il giorno prima, il secondo Natale oltre mare, era stato salutato con le solite cose: ricco pranzo a base di tacchino con…

0 comments

Ab Illo Tempore. di Claudio Biscarini

Ab Illo Tempore. Di Claudio Biscarini La guerra dal cielo che arrivò sull’Italia nel secondo conflitto mondiale, costrinse le amministrazioni pubbliche a organizzarsi per dare un minimo di difesa alle popolazioni civili. Empoli non fece eccezione. Paolinelli creò un Comitato di probi cittadini, sotto la sua direzione, a cui dette incarico di organizzare la costruzione…

0 comments

Achtung! Minen! – di Claudio Biscarini

Cartelli con la scritta “Achtung! Minen” delimitavano i passaggi nei campi minati tedeschi in tutti i teatri operativi. La mina: arma difensiva per eccellenza. Arma subdola, che uccide militari ma ancor più civili non addestrati a rimuoverla. Durante la seconda guerra mondiale, solo le forze armate del Terzo Reich ne seminarono in tutta Europa e…

0 comments

Claudio Biscarini: Cinema che passione!

Andare al cinema oggi, fatte salve alcune serate di proiezioni super pubblicizzate a livello internazionale, è diventato frustrante per chi, come me, ama e ha amato sempre lo spettacolo cinematografico. L’avvento del videoregistratore, prima, del DVD, dopo, e un certo aumento dei prezzi hanno “ucciso” la voglia di andare a vedere un bel film fuori…

0 comments

“Il Cinema è l’arma più forte” – il cinema attraverso il ventennio fascista – di Martina Biscarini

Prima del fascismo: ascesa poi declino poi grande ascesa poi lento declino. Il primo film a soggetto italiano la dice lunga su come si orienterà la futura produzione: si chiama La Presa di Roma, è del 1905, il regista è Filoteo Alberini ed è una pellicola capostipite del filone storico monumentale, che assieme al melodramma…

0 comments

Claudio Biscarini: Quando a Empoli saltarono i campanili

Guardando qualche vecchia cartolina d’Empoli, si resta sorpresi quanto la sua “sky line” sia cambiata nel giro di pochi anni. Niente più ciminiere delle numerose vetrerie e, soprattutto, manca un campanile, quello della chiesa degli Agostianiani. A fine luglio 1944, le truppe dell’esercito tedesco in ripiegamento da sud, iniziavano a inviare i propri reparti del…

0 comments

Claudio Biscarini: Ancora a proposito di campanili

Per completare quanto abbiamo detto sulla distruzione dei due campanili, e dei “canti” del Giro d’Empoli, abbiamo pensato di pubblicare una testimonianza inedita agli empolesi. Si tratta dei ricordi che ebbe della nostra città il giovane tenente Frederick Hartt, professore di storia dell’arte e ufficiale dell’Allied Military Government nella sezione Monuments & Fine Arts and…

0 comments

Claudio Biscarini: La pattuglia

L’Arma dei Carabinieri, nel 2014, celebrerà il 200 anni dalla sua costituzione, avvenuta con le Regie Patenti del 13 luglio 1814 in Piemonte. Duecento anni di vicende non solo di uno dei Corpi militari più apprezzati d’Italia ma di storia nazionale. Oggi l’Arma, diventata indipendente dall’Esercito nel 2000, ha sezioni che vanno dal controllo delle…

0 comments

Claudio Biscarini: Panzerkampfwagen VI Tiger a Empoli, chi li ha visti?

Purtroppo, a intendersi poco di certi argomenti, si rischia di dire cose fasulle. E’ il caso, uno dei non pochi errori contenuti in questo libro, dell’affermazione contenuta in un volume uscito anni fa a Poggibonsi, ma scritto da un empolese, dove si citava il passaggio della XXIV divisione corazzata tedesca che, dopo l’8 settembre 1943,…

0 comments

Giuliano Lastraioli e Claudio Biscarini: Arno Stellung

Si tratta di un libro assolutamente esaurito. Difficile trovarlo anche nelle Biblioteche della ns zona, alle quali fu donato dagli autori quando uscì, nel 1991 edito dalla ATPE e stampato dalla Soc. Tip. Barbieri Noccioli 1991.

0 comments

Claudio Biscarini: Tutti Libri

Claudio Biscarini, bibliografia completa   Fino al Dicembre 2011: Scarica la Bibliografia completa da qui.     –          Dicembre 2011. Articolo Wehrmacht e SS a Perugia, rivista di cultura e politica dell’Umbria Diomede, n.18 – 2011.   –          12-14 ottobre 2011. Castiglione della Pescaia.Relatore al convegno Incontro conla Storia”La guerra ieri e oggi: Crisi libica”…

0 comments

Claudio Biscarini: Montaperti, 4 settembre 1260.

Era la terza volta che l’esercito della rivale guelfa Firenze si presentava davanti alle mura di Siena. Ora, però, le richieste che due ambasciatori avevano fatto in San Cristoforo  ai Signori Ventiquattro della Repubblica erano inaccettabili, volevan dire la morte della città. E nemmeno i 30.000 fanti e i 3.000 cavalieri accampati a pochi chilometri…

0 comments

Claudio Biscarini: Quell’ultimo ponte!

I Pionieri tedeschi avevano fatto un buon lavoro. Il 16 luglio 1944, il povero ponte Leopoldino, che da quasi un secolo attraversava l’Arno da Empoli alle frazioni di Spicchio e Sovigliana in quel di Vinci, era saltato per aria. Non ci erano riusciti i cacciabombardieri americani P 47 Thunderbolt che ci provarono fino all’ultimo, ma…

1 comment

Claudio Biscarini: Empolesi dispersi in URSS

Che gli empolesi siano stati più adatti alla bottega, al banco con il grembial, non con la spada al fianco, come dice Ippolito Neri, a vedere quel che fecero durante l’ultima guerra non si direbbe. Non sono poche, infatti, le medaglie al Valor Militare guadagnate da cittadini di Empoli e dintorni e gli atti di…

0 comments

Claudio Biscarini: L’incontro

La casa sul limitare dell’argine del Rio dei Morticini, che scende dal monte verso il Piano di Spicchio, era lì dal 1920. Costruita con i “pillori” d’Arno, senza fondamenta come usava allora per molte delle case dei mezzadri, a calce senza aver visto un solo cucchiaio di cemento. 1) Il buco fatto nella loggia di…

0 comments

Claudio Biscarini: Bombs away!

I bombardamenti aerei sulla Toscana (1943-1945) Preludio Già poco tempo dopo che Mussolini aveva dichiarato guerra a Francia e Inghilterra, con il famoso discorso del 10 giugno 1940, aerei nemici presero a colpire la Toscana. Il 16 giugno, bombardieri francesi LeO 451 e Martin 167 Maryland si spingevano a colpire alcune città liguri e si dirigevano…

0 comments

Claudio Biscarini: San Miniato, la strage.

La mattina del 22 luglio 1944, il posto avanzato d’osservazione, nome in codice White,  del III battaglione, 349th US Infantry Regiment, 88th US Infantry Division “Blue Devils”, aveva individuato una postazione di micidiali Machine-Gewehr 34 tedesche proprio sotto la cresta che è sovrastata dal complesso del Seminario e del Duomo di San Miniato. Erano armi…

0 comments

Claudio Biscarini: Il vetraio e il generale

Spesso le vicende della vita ci portano a fare degli incontri che, se la storia andasse per il verso, non ci sarebbe modo di avere. E’ quel che accadde durante la seconda guerra mondiale in Italia a un vetraio e a un generale tedesco. Il generale nacque il 12 maggio 1889 ad Altdamm[1], in Pomerania.…

0 comments

Claudio Biscarini: Discesa nell’inferno

Avevo giurato a me stesso di non voler vedere mai un campo di concentramento o di sterminio tedesco. Avevo letto troppo sull’universo concentrazionario del Terzo Reich, visto troppe foto di larve umane, letto Levi e Pappalettera, visto troppi documentari di Bergen Belsen e di altri campi e, sinceramente, affacciarsi sempre sull’orlo di quell’abisso non fa…

0 comments

Dall’archivio di Claudio Biscarini: carri Sherman in piazza dei Leoni…

Agosto 1944. Carristi neozelandesi in Piazza dei Leoni

0 comments

Claudio Biscarini: Tenendo fede a una promessa

Sul numero 19 dell’ottobre 1992 del Segno di Empoli,[1] avevo commemorato il ritrovamento in Russia della salma dell’ufficiale degli Alpini Alberto Ficini. Concludevo quel breve intervento con queste parole: Abbiamo sentito il dovere di dare queste notizie in onore di questo soldato, che ebbe a meritarsi una così alta decorazione, riservandoci, quando le informazioni saranno…

0 comments

Claudio Biscarini: Quando la storia non assolve al suo compito

Purtroppo, scrivere di storia comporta di dover conoscere bene i fatti e, soprattutto, non tralasciare la ricerca mentre si deve abbandonare la propaganda. Anche oggi, infatti, ci troviamo a leggere dei testi anche autorevoli dove il pensiero dell’autore è più forte di quel che, in realtà, accadde. Figuriamoci nel passato. Vogliamo citare un solo esempio.…

0 comments

Claudio Biscarini: Vennero da molto lontano

  Spesso, avvicinandosi le date della liberazione dei vari paesi e città d’Italia, ci sono contrasti su coloro che effettivamente scacciarono le truppe tedesche dai centri abitati. Nella vulgata tradizionale sono quasi sempre gli americani coloro i quali fecero scappare a gambe levate i soldati di Hitler. Nella realtà dei fatti, a parte che molte…

0 comments

Claudio Biscarini: Quando l’Istituto Storico Germanico di Roma si occupò dell’archivio comunale di Empoli, senza che in città nessuno lo sapesse.

L’Istituto Storico Germanico (Deutsches Historiches Institut), con sede a Roma, dopo l’8 settembre 1943, trasferì tutte le sue biblioteche e archivi nel territorio del Reich. Ma i suoi funzionari non smisero di interessarsi alle opere d’arte e alle biblioteche e archivi italiani. Tra l’altro, alcune opere d’arte erano state nascoste, per sottrarle ai bombardamenti aerei,…

0 comments

Il Palio misterioso… ma non per il Bisca!

Vi ricordate le quattro foto che la nostra Sandra Picchiotti ci aveva inviato, recuperandole dal suo archivio? Claudio Biscarini, smessi per un attimo i panni di storico militare, si è ricordato d’essere contradaiolo dell’Oca, la contrada pigliatutto chiamata perciò, “l’Infamona”, e ha fatto qualche ricerchina delle sue. Ed ecco qua! Studiando l’iconografia del “Cencio” presente…

1 comment

Claudio Biscarini: Com’era verde la mia valle

A chi oggi, residente o di veloce passaggio, capiti di attraversare le “frazioni” di Spicchio-Sovigliana del comune di Vinci, non immaginerebbe mai che, solo poco più di quarantacinque anni fa, quel territorio che viene attraversato oggi dal viale intitolato al “Migliore”, fosse una bella distesa verde. Intanto, bisogna specificare che allora le due frazioni erano…

2 comments

Claudio Biscarini: Quando le “Fortezze Volanti” martellarono Certaldo

Fra le tante incursioni aeree che colpirono la Valdelsa, alcune vennero effettuate dalla famose Flying Fortress B 17. Uno dei Gruppi di bombardieri pesanti più attivi fu il 2nd Bomber Group. Questo reparto era giunto in Italia a fine 1943. I suoi velivoli decollavano dalla base di Foggia in Puglia. Il 15 gennaio 1944, trentotto…

0 comments

Claudio Biscarini: I Balilla e gli Hitlerjugend

Bella e significativa la foto, tratta dal Fondo Caponi, pubblicata su Dellastoriadempoli. Un gruppo di Balilla moschettieri (solo perché armati di simulacro di legno del moschetto mod 91 Truppe Speciali e non perché emuli degli eroi di Dumas), che va in su e in giù nella odierna Piazza del Popolo.

1 comment

Claudio Biscarini: Giorno del ricordo

Come ogni ultimo lunedì del mese di maggio, si è celebrato al Florence American Cemetery and Memorial dei Falciani il Memorial Day 2012. Giorno dedicato in tutti i cimiteri militari statunitensi del mondo al ricordo dei soldati caduti in guerra dalla Rivoluzione di Washington all’odierno Afghanistan. Particolarmente suggestiva la cornice dei Falciani che raccoglie, sotto…

0 comments

Claudio Biscarini: Stichwort Donnerschlag! Operazione Colpo di Tuono. Empoli estate 1944.

Quando, nel lontano 1986, mi presentai a Giuliano Lastraioli con le carte di questa operazione militare tedesca in mano, da quello storico “con la patente” che è,  le volle subito pubblicare sul Bullettino Storico Empolese. E così fu. Preceduto da un articolo di Lastraioli stesso, uscimmo, con uno studio a mia firma dal titolo Empoli,…

0 comments

Claudio Biscarini: 4 giugno 1944: Roma libera. Giochiamo con un’ucronia. Se Clark fosse stato Kesselring e viceversa

Durante una recente presentazione di un mio volume, da parte di alcune persone del gentile pubblico presente si è equivocato sul fatto che sia il sottoscritto che il presentatore avessero giudicato il feldmaresciallo Albert Kesselring, comandante delle forze tedesche in Italia durante l’ultima guerra, al di là delle sue colpe morali, uno dei generali migliori…

0 comments

Claudio Biscarini, guerre e armati di altri tempi: Goro da Monte Benicchi

Da: Il Segno di Empoli, A. 4, n. 15 (ott. 1991) La storia della guerra, nei secoli, è sempre stata anche storia di uomini in armi. Una delle epoche in cui fu in maggior risalto la figura del condottiero è certamente il ‘500, era in cui importanti avvenimenti politico-militari sconvolsero il mondo e anche la…

0 comments

Claudio Biscarini: Un oscuro omicidio nella Empoli del dopoguerra.

Spesso, i fatti di cronaca ci riportano di alcuni delitti a cui non si riesce a dare né il movente preciso né si riesce ad assicurare alla giustizia, nonostante il forte impegno degli investigatori e la dovizia di mezzi messa in campo, gli autori. Ciò contraddice il detto che “il delitto perfetto non esiste”. Uno…

0 comments

Claudio Biscarini: Una passeggiata nella grande storia

Ho diviso le foto in gruppi e per ognuno abbiamo fatto una ampia didascalia ragionata. Spero che queste immagini, oltre ad essere apprezzate, non certo dal punto di vista strettamente tecnico perché non sono un eccellente fotografo, da un punto di vista storico possano invogliare qualcuno a farsi un viaggetto in posti che, al di…

0 comments

Claudio Biscarini: Piste

C’era una volta una città dove, da quando è stato inventato il velocipede, ha sempre visto nel mezzo a due ruote un veicolo di trasporto e di divertimento. Poi, questo mezzo, è stato adottato in tante città di pianura europee. La Berlino, capitale del Brandeburgo e città divisa in due per decenni, oggi è una…

0 comments

Claudio Biscarini: Quando “Pippo” colpì a Empoli.

______________ Scriveva Libertario Guerrini nel suo libro: Il 22 gennaio ( 1944 n.d.a.) alle 23,15 altri 8 vetrai morivano e 11 rimanevano feriti intorno al forno della vetreria Taddei,  colpito da una bomba probabilmente sganciata da un aereo tedesco. [1] Purtroppo, nel volume di Guerrini, i probabilmente si sprecano ad ogni pagina. Questa notizia non…

0 comments

Claudio Biscarini: Storia militare, troppi ne parlano, pochi la conoscono.

Quella branca dello studio della storia che definiamo “militare”, molto accreditata all’estero, in Italia ha pochi, valorosi adepti. Tanti che si classificano come “storici militari” in realtà mescolano abilmente politica e cognizioni militari di cui, molto spesso, hanno solo un minimo sentore. Certo che “la guerra è la politica che continua con altri mezzi” (oggi…

0 comments

Claudio Biscarini: San Miniato, 22 luglio 1944

Domenica prossima ricorderemo il 68° anniversario della strage nella Cattedrale di Santa Maria Assunta e di San Genesio di San Miniato. Certamente, nonostante la pubblicazione di un documento che riteniamo risolutivo nel volumetto La Prova, non mancano ancora i “nostalgici” di spiegazioni diverse da quella della granata da 105 mm americana, entrata per puro caso…

0 comments

Claudio Biscarini: La “lunga notte del ’43” ebbe un protagonista empolese?

Chi non ricorda il fascista “Sciagura”, impersonato da un eccezionale Gino Cervi nel famoso film “La lunga notte del ’43” di Florestano Vancini? Vi si racconta, ovviamente in maniera cinematografica, dell’uccisione di un gruppo di antifascisti ed ebrei a Ferrara, davanti al castello Sforzesco, nel novembre 1943 dopo che era stato trovato il corpo del…

0 comments

Claudio Biscarini, il nuovo libro…

Il nuovo libro di Claudio Biscarini presente al Pisa Festival Book 2012, Palazzo dei Congressi, per le edizioni Effigi di Arcidosso stand n.132, dal 23-24-25 novembre prossimo, orario 10,00-20,00. Il libro è un’ampia disamina del passaggio del fronte nei territori comunali di Barberino Val d’Elsa, Tavarnelle e San Casciano Val di Pesa, con particolare riguardo…

0 comments

Domenica 26 dicembre 1943 ore 13,10: inizia il bombardamento su Empoli

Quel giorno di Santo Stefano fu il più tragico nella storia della città. Oggi ricorre l’anniversario e, dopo la conferenza che facemmo alla Misericordia il 18 dicembre 2012 con Carlo Pagliai, vogliamo ricordarlo ribadendo i motivi che spinsero gli americani a colpire Empoli e tante altre città e cittadine italiane.    INDICE:    Il quadro…

1 comment

Presentazione del libro “Una lapide per non dimenticare” di Luciano Niccolai – 27 gennaio 2013

Domenica 27 gennaio 2013, alle ore 17,00, presso la “Sala Parrocchiale” di San Miniato Basso, sarà presentato il libro “UNA LAPIDE PER NON DIMENTICARE”, di Don Luciano Niccolai. Un viaggio nella Seconda Guerra Mondiale, partendo dall’epigrafe commemorativa situata alla base del campanile della chiesa dei SS. Martino e Stefano, dove figurano i nomi di 38 abitanti di San…

0 comments

Nuova Zelanda e ANZAC Day 26 Aprile 2013 – di Claudio Biscarini

Una bella, interessante, giornata. Venerdì 26 aprile, ANZAC Day, il giorno in cui in Nuova Zelanda e Australia vengono ricordati tutti i caduti in guerra, le Amministrazioni Comunali di Tavarnelle Val di Pesa, San Casciano Val di Pesa e Scandicci hanno ritenuto di organizzare una giornata di incontri e cerimonie con una rappresentanza di signore…

0 comments

Claudio Biscarini: recupero di un B 17 nel lago di Bolsena

Sabato 15 gennaio 1944. La Chiesa ricordava S. Mauro Abate.  Ma non fu un bel giorno, e neppure sarebbe stato un anno bello, per Certaldo. Il 2° Gruppo Bombardieri Pesanti, aerei B 17 Flying Fortress, partito da Amendola in Puglia, si accingeva a bombardare la città. Uno dei velivoli, però, non sarebbe mai giunto sulla verticale…

0 comments

Claudio Biscarini: Pratovecchio 23 luglio 1944

Dobbiamo ritornare brevemente sui tragici fatti di Pratovecchio che accaddero, quasi una simbiosi tra cittadini e luogo in cui vivono, un giorno prima della distruzione di Empoli. Si leggono diverse inesattezze in vari siti che oggi si trovano “navigando” in internet. Addirittura, i tedeschi morti sarebbero militari di un 29° Panzer-Grenadier-Regiment- Pioniere Battalion!!! In realtà,…

0 comments

Claudio Biscarini: il 24 Luglio 1944 e l’infiltrato degli Alleati ad Empoli

Il 24 luglio 1944, mentre in piazza Francesco Ferrucci i tedeschi fucilavano 29 civili innocenti e mentre stavano per far saltare mezza città, un agente italiano dell’Office of Strategic Service americano, l’antenato della famosa C.I.A., veniva infiltrato in città. La sua vicenda non è mai stata raccontata da nessuno che si sia occupato della guerra a…

0 comments

8 settembre 1943: sulla Regia Nave Baionetta, assieme a Vittorio Emanuele III e la corte, un agente anglo-toscano.

di Claudio Biscarini: Ormai ci stiamo velocemente avvicinando alla data fatidica: il 70° anniversario del giorno in cui il maresciallo d’Italia Pietro Badoglio, Capo del Governo al posto di Mussolini dal 25 luglio 1943, proclamò agli Italiani che  l’esecutivo da lui presieduto riconosciuta l’impossibilità di continuare l’impari lotta contro la soverchiante potenza avversaria e nell’intento…

0 comments

Claudio Biscarini: Il 26 luglio 1943 a Empoli in una lettera del Commissario Prefettizio.

L’Archivio Storico del Comune di Empoli è veramente una fonte preziosa per chiunque voglia far ricerche.  Nel corso di una mia visita, in un faldone relativo all’anno 1944, è saltata fuori una interessante lettera del Commissario Prefettizio a “Sua Eccellenza il Prefetto di Firenze”, in data 2 agosto 1943 (1). Da essa, si rilevano alcuni particolari sulle giornate…

0 comments

Quando anche a Empoli si dava la caccia all’ebreo – di Claudio Biscarini

Martedì, 14 novembre 1944. San Giocondo Vescovo. Il proverbio del giorno, diremmo profetico, diceva che il filo si rompe dal lato più debole e, sicuramente, il lato più debole dell’alleanza tra Germania e Repubblica Sociale Italiana era ancora quest’ultima. Il sole nasceva alle 6 e 58 e tramontava alle 16 e 50. A Castelvecchio di Verona, in…

1 comment

Empoli, 7 marzo 1943, chi se lo ricorda? – di Claudio Biscarini

Giovedì 4 marzo 1943, anno XXI dell’era fascista come si usava aggiungere, dal Fascio di Combattimento di Empoli partiva una lettera diretta a tutte le organizzazioni  cittadine del partito e alle autorità. Oggetto, il rapporto annuale del Fascio empolese, alla presenza del Prefetto e del Segretario Federale. La firma a fine della missiva, contrassegnata nella sua lunghezza dalla…

0 comments

Le SS nell’Empolese. una bufala storica? – di Claudio Biscarini

Ogni tanto, leggendo articoli, volumi e altri lavori di storia locale, ci si imbatte, a proposito della presenza tedesca nelle nostre zone durante l’ultima guerra, nelle famigerate Schutzstaffeln meglio note come SS. Varrà la pena, una volta per tutte, sfatare questa leggenda. Le formazioni delle SS, create come unità di difesa  del capo del nazionalsocialismo…

15 comments

Claudio Biscarini: Ci risiamo!

 Tempo fa inviai a Dellastoriadempoli un mio articolo in cui deploravo che troppi, oggi, si occupassero di storia militare senza ovviamente capirci molto di più che in una partita di calcio. Oggi ne ho ancora una volta la riprova. E’ appena uscito, e lascio ad altri l’onere, o onore, di farne la recensione, un libro…

2 comments

23 settembre 1943 – 23 settembre 2013: morte di un Eroe – di Claudio Biscarini

Mercoledì 22 settembre 1943 tutto sembrava tranquillo nella piccola località di Torrimpietra, a 30 chilometri da Roma. Da 14 giorni l’Italia non era più alleata della Germania di Hitler, le Forze Armate si erano sbandate, il re e il Governo si erano rifugiati a Brindisi e Mussolini, liberato dal Gran Sasso, dopo aver notificato che…

0 comments

Claudio Biscarini: Le carte segnate

Da diverso tempo, tra cultori di storia contemporanea e memorialisti , à invalso il metodo di presentare nei loro testi, senza alcuna distinzione gerarchica, documenti d’archivio, testimonianze orali e passi di opere edite senza citare rigorosamente le fonti (segnature, indirizzi e bibliografia). I motivi per cui adottano questo criterio errato possono essere di due tipi:…

0 comments

Stichwort Donnerschlag! La confusione regna sovrana – di Claudio Biscarini

Del tempo è trascorso da quando, nel 1986 una sera mi risolsi a visitare lo studio di Giuliano Lastraioli con una mazzetta di documenti in mano. Gli avevo mandato una lettera, tempo prima, dove dicevo che, nei microfilm della serie T 312 che avevo acquistato (20 dollari a roll!) presso i National Archives di Washington,…

4 comments

Un pisano nelle SS Italiane – di Claudio Biscarini

Quando si parla delle note e famigerate  SS, il pensiero va subito agli uomini in uniforme nera delle SS-Allgemeine, ovvero la parte di questo corpo nero non combattente. All’inizio del secondo conflitto mondiale però, erano nati reparti delle Waffen-SS, ovvero le “SS combattenti”. Le SS italiane, ovvero quella che si chiamerà 29. Waffen-Grenadier-Division der SS…

0 comments

Ci è capitato di ritrovare due vecchie lettere – di Claudio Biscarini

Purtroppo, il nostro archivio è talmente vasto che abbiamo difficoltà a volte, per ricordare i documenti che abbiamo raccolto. Durante un lavoro che stiamo preparando, per il 70° anniversario della liberazione della Toscana, abbiamo rinvenuto due vecchie lettere che ci spedì quasi venti anni fa il sergente Waco D. Compton, nel 1944 militare nel 913th…

1 comment

Empoli, città dei ciclisti: ma sono sempre ben educati? di Claudio Biscarini

Mi è capitato, per due sere di seguito, di dover andare obbligatoriamente, tornando da località lontane, per le strade empolesi in macchina, a una certa ora. Ormai, l’inverno è alle porte e, con la chiusura dell’ora legale, il buio avvolge presto le nostre città. Ho avuto modo di constatare, quindi, quanto alcuni ciclisti, di per…

0 comments

Un caporale, un Reggimento, una nave bianca, una vecchia fotografia – di Claudio Biscarini

Quante cose può raccontare una vecchia fotografia! Carlo Pagliai ci ha passato questa interessante immagine, scattata da suo nonno Fabiani  caporale del 127° Reggimento  della 41a Divisione Fanteria Firenze, probabilmente nel porto di Bari o Durazzo in Albania. Fabiani raggiunse, infatti, col suo reparto il porto albanese il 23 marzo 1941.Quel giorno pioveva a dirotto…

1 comment

Il primo sangue – di Claudio Biscarini

Domenica, 14 novembre 1943, San Giocondo Vescovo. E’ una giornata uggiosa a Verona, così come sanno esserlo le giornate invernali. Chi abita in città se ne rimane a casa, e cerca di scaldarsi come può. Anche perché in giro si vedono strani tipi: qualche revenant del vecchio regime assieme a dei giovani in camicia nera.…

0 comments

Un anniversario: il 70° del primo bombardamento di Empoli – di Claudio Biscarini

Ci stiamo rapidamente avvicinando (manca poco più di un mese) al 70° anniversario del primo bombardamento di Empoli del 26 dicembre 1943. Mi permetto, a questo proposito, di fare una proposta: perché non riproporre alla cittadinanza quei pannelli della mostra che, con la collaborazione della Associazione Pro Empoli e dell’Amministrazione Comunale, venne presentata nel 1988?…

0 comments

Chi ricorda Azeglio Landi? – di Claudio Biscarini

Empoli, sempre attenta a rammentare i suoi figli che combatterono nella Resistenza, a volte pare peccare di vuoti di memoria. Tra i tanti partigiani che, fuori dal territorio empolese dove troppo spesso si cerca quel che non fu o fu in forma ridottissima, abbiamo scoperto la figura di Azeglio Landi, di Renato, di professione lattoniere,…

1 comment

Strage del Padule: e gli Italiani? di Claudio Biscarini

Tra pochi mesi sarà il 70° anniversario della strage del Padule di Fucecchio del 23 agosto 1944. Quel giorno, militari della Panzer-Aufklärungs-Abteilung 26, al comando del Rittmeister Josef Strauch, massacrarono 176 persone fra uomini, donne e bambini. Fu una strage efferata, terribile, una delle tante che i tedeschi effettuarono quella estate in Toscana. Al processo…

0 comments

La sindrome cinese – di Claudio Biscarini

La tragedia di Prato, con la morte di alcuni operai cinesi, non può non indurci ad alcune riflessioni. Come si sarà notato, dopo questo tragico episodio, in tutta Italia si è scatenata la “caccia” ai cinesi, ai loro modi di lavorare, ai loro modi di vivere. Come se improvvisamente, tutte le autorità preposte abbiano scoperto…

0 comments

02 Febb 1945: collisione sui cieli empolesi – di Claudio Biscarini

Era un venerdì quel 2 febbraio 1945. Il sole nasceva alle  7 e 22 e tramontava alle  17,26. Il tempo era cattivo, come può esserlo in febbraio. Due cacciabombardieri Thunderbolt P 47, di base a Pisa, erano in volo di pattuglia sulla zona di Empoli. Il P 47 era un velivolo robusto, uno dei migliori…

2 comments

Alcuni caduti nella guerra 1940-1945 del Comune di Vinci – di Claudio Biscarini

L’articolo di  Giulio Vezzosi relativo all’alpino di Vinci Gino Mancini, ci stimola a ricordare anche gli altri caduti  nella guerra 1940-1945 del Comune di Vinci in Russia e a dare alcune informazioni ulteriori. Il presente elenco è stato da me rinvenuto nell’Archivio Storico del Comune di Vinci, e fa parte di un lavoro con argomento…

0 comments

Monuments men in Valdelsa – di Claudio Biscarini

E’ di questi giorni, nelle sale cinematografiche, un film americano dal titolo Monuments men. Il regista e attore principale, è George Clooney e il cast si avvale di nomi di prestigio dell’universo holliwoodiano come Matt Damon[1], Bill Murray[2], John Goodman[3], il francese Jean Dujardin[4] e Cate Blanchet[5]. La storia è sconosciuta ai più, molto intrigante…

0 comments

La guerra in Valdelsa, 70 anni fa – di Claudio Biscarini

L’invito alla conviviale del Rotary Club Valdelsa del 18 febbraio 2014, è stato particolarmente gradito.  L’occasione è stata fornita dalla commemorazione del 70° anniversario della liberazione del territorio nel luglio 1944. La guerra, per le cittadine e paesi della Valdelsa[1], era iniziata con i raid aerei dopo la firma dell’armistizio dell’8 settembre 1943. Le prime…

0 comments

Crimea, febbraio 2014 – di Claudio Biscarini

Un poco più che tintinnar di sciabole si ode in questi giorni in Crimea. Terra attraversata, nei secoli, da ogni tipo di invasione a causa della sua posizione strategica sul Mar Nero. Nota a noi italiani per la guerra che vide contrapposto l’Impero Russo alla Turchia, con l’intervento di Inghilterra, Francia e un contingente piemontese,…

0 comments

Firenze, 26 aprile 1478 – Rastenburg ( Prussia Orientale), 20 luglio 1944 – di Claudio Biscarini

Gli attentati ai tiranni hanno segnato, da tempo immemorabile, il cammino della Storia. Difficilmente, però, si son trovate, a distanza di secoli, tante analogie come quelle tra la congiura de’ Pazzi contro Lorenzo e Giuliano de Medici e la Operation Walküre, l’attentato a Hitler del 1944. Vediamo di metterli a confronto. In ambedue i casi…

0 comments

Un giorno con i Maori – di Claudio Biscarini

Martedì 13 maggio 2014 è un giorno che resterà nella mia memoria come uno dei più belli, interessanti ed emozionanti. Grazie all’organizzazione dei tre Comuni della Val di Pesa e della Valdelsa, Barberino Valdelsa, San Casciano Val di Pesa e Tavarnelle Val di Pesa, sono stati ospitati 86 neozelandesi di etnia Maori, tra cui un…

0 comments

03 Luglio 21.00: Anteprima di “Morte in Padule”, il nuovo libro di Claudio Biscarini sulla Strage del 23 agosto 1944

  IMMINENTE nelle librerie il volume “Morte in Padule. 23 agosto 1944, analisi di una strage”, l’ultima pubblicazione di Claudio Biscarini relativa agli eventi che portarono alla purtroppo ben nota Strage del Padule avvenuta il giorno 23 agosto 1944. Il testo analizza le dinamiche che causarono l’evento, i successivi processi ai responsabili, pubblicando inoltre carte inedite sui ricorsi penali dei colpevoli. Presto sarà in vendita nelle…

0 comments

Evento: “Estate 1944, settant’anni fa la guerra a Fucecchio”, con Claudio Biscarini

Giovedì 3 luglio 2014 – ore 21.30 per il ciclo “Al Caffè del Poggio” avrà luogo l’incontro: “Estate 1944, settant’anni fa la guerra a Fucecchio.” Ne parla CLAUDIO BISCARINI, autore del libro “Morte in Padule, 23 agosto 1944 analisi di una strage”, Edizioni dell’Erba  L’iniziativa avrà luogo sul Poggio Salamartano a Fucecchio Evento organizzato dal Circolo MCL…

0 comments

Filmato: Anteprima del libro “Strage in Padule 1944” di Claudio Biscarini

Si pubblica il filmato integrale dell’Anteprima del libro “Strage in Padule 1944” di Claudio Biscarini. a cura di Carlo Pagliai e Francesco Fiumalbi La presentazione si è tenuta lo scorso giovedì 03 luglio 2014 alle ore 21.30 per il ciclo “Al Caffè del Poggio” nella Piazza del Poggio Salamartano di Fucecchio. Hanno  introdotto la presentazione Alberto Malvolti della Fondazione Montanelli…

0 comments

Siamo circondati? Riflessione di Claudio Biscarini

Siamo circondati? Pare proprio che in questa gara per ricordare il settantesimo anniversario della Liberazione, Empoli sia circondata da ogni parte da città, cittadine e persino frazioni che si “inventano” ogni sorta di attività mentre dal Comune più grande, a quanto ci risulta fino ad ora, non sembra arrivare niente [speriamo ardentemente di essere smentiti…

0 comments

Palestina. Finalmente una guerra è finita. Quanto durerà? – di Claudio Biscarini

Dopo molti giorni di scontri e molti morti, finalmente la guerra sulla striscia di Gaza è terminata. Lo stato di Israele aveva messo in campo una potenza di fuoco degna di altre battaglie tra opposti eserciti: carri armati, artiglieria pesante, aviazione e fanteria. Pare intorno agli 86.000 uomini se non di più. L’avversario, Hamas, sicuramente…

0 comments

Claudio Biscarini – La battaglia di Empoli (11-14 agosto 1944)

di Claudio Biscarini Esattamente 70 anni fa ebbero inizio i tre giorni di vera battaglia per la liberazione di Empoli. Ne furono protagonisti i battaglioni 21°, 23°, 26° della 5a Brigata, 2a Divisione Neozelandese. Soprattutto, però, a levare le castagne dal fuoco fu il 28° battaglione Maori. Vogliamo ricordare quei giorni con alcune testimonianze che…

0 comments

Il silenzio di Oradour: giugno 1944-agosto 2014 – di Claudio Biscarini

Oradour-sur-Glaine, giugno 1944. Un piccolo comune di 1574 abitanti, di cui 330 nel borgo, a cui si sono aggiunti numerosi sfollati dall’Alsazia, dalla Spagna, dall’Italia, da ogni parte di Francia. Un piccolo borgo dal nome antico: Oradour, oratorio al bordo del torrente Glaine. Un piccolo borgo agricolo, circondato da fattorie, molto attivo. Nel 1912 viene…

0 comments

13 settembre 1943: la Toscana fu occupata dai tedeschi – di Claudio Biscarini

  La sera di mercoledì 8 settembre 1943, Natività della Beata Vergine Maria, alle 19.45 la voce del capo del Governo Maresciallo d’Italia Pietro Badoglio annunciava che l’Italia  aveva chiesto un armistizio alle forze Alleate e che questo era stato accolto. I tedeschi, nella nostra regione, disponevano della 3. Panzer-Grenadier-Division del Generalmajor Fritz-Hubert Grāser. La…

0 comments

Eccidio del Padule di Fucecchio, in Piazza Dante Desideri un’iniziativa dedicata alla memoria

Sabato 4 ottobre a partire dalle ore 17.00 nei locali del Museo della Memoria Locale (MuMeLoc) di Cerreto Guidi, in Piazza Dante Desideri, si terrà l’iniziativa denominata “Per una cultura della Memoria. Conversazioni sull’Eccidio del Padule di Fucecchio.” Dopo una breve visita guidata al Museo, e dopo il saluto e l’introduzione del Sindaco Simona Rossetti, il…

0 comments

Settantuno anni fa: un giorno da ricordare – di Claudio Biscarini

Giovedì 7 ottobre 1943, Nostra Signora del Rosario. Roma, già da un mese, è sotto l’occupazione tedesca ma, al suo interno, sopravvivono alcune istituzioni del pre-armistizio. Una di queste è rappresentata dai Carabinieri Reali. Il cessate il fuoco siglato il 10 settembre 1943 dal tenente colonnello Leandro Giaccone con il comando di Kesselring prevedeva per…

1 comment

Uffa, di nuovo! Che noia gli “esperti” – di Claudio Biscarini

Proprio da dellastoriadempoli, diversi mesi fa, avevamo messo l’accento sugli “esperti” di storia militare. Avevamo detto che, per esser tali, bisognava avere cognizioni di diverse cose: politica militare dei contendenti; studio della strategia e della tattica; storia delle battaglie del passato; organizzazione degli eserciti e confronto con quelli del passato; conoscenza della logistica degli eserciti,…

1 comment

O Trieste o Trieste del mio cuore ti verremo a liberar… – di Claudio Biscarini

In questa selva di commemorazioni (inizio della Grande guerra, 70° anniversario della liberazione del Centro Italia) ci siamo dimenticati, spero non volutamente, di un’altra importante ricorrenza. Il 26 ottobre 1954, dopo una lunga e tragica stagione, finalmente gli Italiani rientravano a Trieste.

0 comments

Carnia 1945, la morte di Rinaldo Cioni, ingegnere empolese – di Claudio Biscarini

Nato a Empoli il 29 maggio 1911, l’ingegnere si era laureato al Politecnico di Torino nel 1934 e, dopo il servizio di leva e la guerra di Etiopia, dove aveva meritato la Croce di Guerra, al rientro si sposava e venne incaricato alle miniere di Pola

0 comments

When Kiwis trampled on Pontormo – by Claudio Biscarini

Summer 1944.
The war front was advancing towards Florence.
The Allied soldiers and Germans found themselves fighting in one of the most beautiful areas of Tuscany.
Many castles and villas stood in the area between San Casciano in Val di Pesa, Montespertoli and the Pian dei Cerri.

0 comments

Quando si incontra la Storia – di Claudio Biscarini

La grande Storia, con la S maiuscola, si incontra nei luoghi più diversi, dalla chiesa di San Miniato al Monte a Firenze a luoghi cronologicamente a noi più prossimi. Voglio parlarvi della Storia che ho incontrato in Normandia. Mi sono recato lassù varie volte[1] e, fin dalla prima, l’impatto è stato notevole. Grazie a una…

0 comments

Tiger’s country/ Carri armati Tigre nell’Empolese Valdelsa nel 1944 – di Claudio Biscarini

Uno dei carri armati più famosi, anche presso coloro che non sanno di storia militare, è sicuramente il Panzerkampfwagen VI Tiger [1]. Non solo noto ai più, ma anche in moltissimi documenti o storie redatte da comandi o soldati Alleati, quando si parla di mezzi corazzati tedeschi coinvolti in scontri con fanterie o Tanks avversari, si…

0 comments

L’empolese di Dongo

Il nuovo interessantissimo libro di Giuliano Lastraioli [1] ha portato di nuovo alla ribalta un nome ai più sconosciuto a Empoli: Idreno Marco, Benedetto Utimpergher, o Utimperghe

3 comments

Finis Germaniae – di Claudio Biscarini

di Claudio Biscarini Fra poco più di un mese ricorrerà il 71° anniversario della fine del secondo conflitto mondiale in Europa. Il 7 maggio 1945 a Reims, infatti, il Generaloberst Alfred Jodl, Chef des Wehrmachtführungsstabes OKW [1] su ordine del nuovo Cancelliere Großadmiral  Karl  Dönitz, alle 0,2 del mattino firmò la resa incondizionata delle truppe tedesche presso…

1 comment

23 Marzo 1944 i Caduti toscani alle Fosse Ardeatine – di Claudio Biscarini

23 Marzo 1944  I Caduti toscani alle Fosse Ardeatine Autore: Claudio Biscarini Si tratta delle biografie redatte in forma di scheda individuale degli 11 toscani fucilati alle Fosse Ardeatine il 24 marzo 1944. Nel volumetto, 88 pagine, si offre anche una sistetica analisi della situazione a Roma nel marzo 1944 e dell’attacco in Via Rasella del 23…

0 comments

Prima e seconda guerra mondiale: due nuove informazioni – di Claudio Biscarini

Quest’anno, quasi in ogni città si ricorda il centesimo anniversario dell’entrata in guerra dell’Italia durante il Primo conflitto mondiale. Quella che ben presto sarà chiamata “La Grande Guerra”, portò al fronte centinaia di uomini delle nostre contrade. Ogni Arma e Corpo vide tra le file cittadini provenienti da Empoli, Vinci, Montelupo, Fucecchio, San Miniato. Molti,…

0 comments

P.O.W. Prisoners of War – di Claudio Biscarini

Quando le battaglie finiscono, dopo la dolorosa conta dei morti e il soccorso ai feriti, in ogni esercito si provvede ai prigionieri avversari causati. La condizione del prigioniero di guerra

0 comments

Eroi sconosciuti: l’Operazione Speedwell tra Liguria e Toscana

di Claudio Biscarini Tra le oltre mille e seicento tombe del Commonwealth War Cemetery del Girone di Firenze, vene sono due che, durante una visita che feci assieme a un gruppo di neozelandesi durante l’ANZAC Day,[1] colpirono la mia attenzione. Si tratta della tomba del capitano Patrick Laurence Dudgeon, Military Cross, matricola militare 131676, Royal…

0 comments

23 luglio 1944 – 23 luglio 2015 – di Claudio Biscarini

Oggi è un giorno importante per la memoria del passaggio del fronte nella nostra zona. Il 23 luglio 1944, settantuno anni fa, in Pratovecchio, durante una faccenda ancora non chiarita, furono uccisi dei soldati tedeschi e ciò portò il giorno dopo alla fucilazione di 29 ostaggi innocenti in piazza Francesco Ferrucci. Lo stesso giorno, a…

0 comments

Quando a San Miniato arrivarono i Monuments Men

Pochi, però, ancora sanno che i “Monuments Men” arrivarono da noi, anche la vicina San Miniato ebbe le sue visite.

1 comment

Due anniversari – di Claudio Biscarini

Quest’anno si sono celebrati i 100 anni dell’inizio, per l’Italia, della Prima guerra mondiale e i 70 anni, per l’Europa e il mondo, della fine della Seconda guerra mondiale. di CLAUDIO BISCARINI        segui  su         Trenta anni di differenza tra queste due date: trenta anni in cui l’Umanità ha vissuto due delle, fino a…

0 comments

Claudio Biscarini: Conversazione sull’Arte in Valdelsa 1944-1945

Sabato 24 ottobre 2015 – ore 17.30 presso la libreria “Il mondo dei libri” a Poggibonsi, via Sardelli Claudio Biscarini relazionerà sulla tutela delle opere d’arte durante il passaggio del fronte a Poggibonsi.

0 comments

Immagini dal passato: Rinaldo Cioni in Africa Orientale – di Claudio Biscarini

Le nove piccole immagini che ritraggono Rinaldo Cioni, con altri ufficiali del Regio Esercito, in quello che era l’impero che di nuovo era riapparso dopo quindici secoli sui colli fatali di Roma, ci riportano a un’epoca in cui l’Italia, ben ultima tra le potenze europee, scelse di prendersi un posto al sole.

0 comments

Parigi val bene una Messa – di Claudio Biscarini

Se c’è una nazione e una città che ho visitato e che amo è la Francia e Parigi. Per questo, quando venerdì è scoppiato l’inferno lungo le strade che ben conosco, è stato un colpo al cuore.

0 comments

Recensione: Strategia nell’Arte della guerra, esposizione del 21 novembre

Ieri mattina l’autore ed esperto di storia militare ha illustrato l’argomento della Strategia nell’Arte della Guerra, come insieme di tattiche, decisioni e azioni finalizzate a raggiungere obbiettivi prefissati. Claudio Biscarini ha analizzato le battaglie e campagne militari degne di note e rilevanti per la loro fisionomia, esponendole con analisi critica ai partecipanti. Devo dire che…

0 comments

Empoli, 27 luglio 1944, ore 8,30 – di Claudio Biscarini

Giovedì 27 luglio 1944, la Chiesa ricordava Santa Liliana e Sant’Aurelio. Il sole si levava alle 5 e tramontava alle 19,33. In tempi normali sarebbe stato un giorno di mercato, con la gente dei paesi vicini che confluiva in città per vendere i prodotti di una terra ricca di ogni ben di Dio. Ma si…

0 comments

La Giornata della Fede 18 dicembre 1935 XIV E.F. a Empoli – di Claudio Biscarini

Dalla mia ormai incontrollabile biblioteca è saltato fuori un piccolo pieghevole che comperai anni fa dalla libreria antiquaria Arrigucci, via dell’Oriolo a Firenze. Si tratta di un ricordo della “Giornata della Fede” del 18 dicembre 1935.

0 comments

Sab 9 Gennaio: Intelligence e Servizi speciali in Toscana durante la Seconda Guerra Mondiale

Il relatore Claudio Biscarini presenterà la vera storia degli agenti 007, di come gli uomini dei servizi informativi Alleati e italiani operarono in Italia, in special modo nel periodo 1943/44 in Toscana

0 comments

Claudio Biscarini – C’è reduce e reduce. C’è anniversario e anniversario

E così, da pochi giorni, se ne è andato anche il 70° anniversario della fine della seconda guerra mondiale. Non che sia stato molto ricordato. E’ stato ampiamente surclassato dal 100° anniversario dell’entrata in guerra nel “radioso” maggio 1915.     di CLAUDIO BISCARINI       segui  su       Non c è stato luogo, città o piccolo…

1 comment

Droga e guerra – di Claudio Biscarini

L’avevo intuito. L’avevo anche scritto. Oggi c’è la certezza. In Germania è appena uscito, e spero che presto se ne faccia una traduzione italiana, un volume dal titolo Der totale Rausch. Drogen im Dritten Reich, autore Norman Ohler.     di CLAUDIO BISCARINI       segui  su       Dà la notizia la rivista History nel numero di…

1 comment

Claudio Biscarini: La Montagna, Robespierre e “il governo del popolo”

La Rivoluzione francese, periodo tra i più importanti della storia d’Europa, ebbe un’evoluzione, a sconto di quanto sinteticamente ci insegnano a scuola, piuttosto movimentata e lunga.

0 comments

 2 Febbraio 1943, liberazione di Stalingrado – di Claudio Biscarini

Nel febbraio 1943, esattamente 73 anni or sono, la guerra per gli italo-tedeschi era arrivata a un punto di non ritorno. Il 23 gennaio l’8th Army britannica, con il 1st Gordons, con carri del 40th Royal Tank Regiment e una compagnia del Seaforth su camion, entrava in Tripoli.

0 comments

In margine alla Empoli napoleonica e non solo – di Claudio Biscarini

Andar per mercatini dell’antiquariato non è la mia specialità. Pur tuttavia, ogni tanto non disdegno di visitarli e comperare qualche vecchio cimelio.

0 comments

Claudio Biscarini – 100 anni fa i primi tank alla battaglia della Somme

Sbucarono dal nulla come mostri preistorici i trentadue tank Mark I inglesi sul fronte della Somme quel 15 settembre 1916.

0 comments

Ancora San Miniato? Ma non finirà più questa storia?

E’ uscito un nuovo libro sulla strage del Padule di Fucecchio. Per anni nessuno ci ha lavorato e ora c’è un fiorire di iniziative. Il mondo va così.       di CLAUDIO BISCARINI       segui  su       Non voglio fare una recensione di questo lavoro scritto, se non ricordo male,  da un magistrato. Ancora non…

0 comments

Claudio Biscarini: Misteri, misteri: ma quali misteri?

Spesso le cose ci sfuggono ma poi le riacchiappiamo. Mi è capitato, in una delle mie frequentissime visite alla libreria Rinascita, di acquistare un volume ormai datato 2014 di Enzo Cintelli dal titolo San Miniato settant’anni dalla Liberazione. § di Claudio Biscarini   Come supponevo, la “liberazione” ha voluto dire, per l’autore, un lungo ragionamento…

0 comments

Claudio Biscarini: un campo, due uomini e una storia

C’è una storia poco conosciuta della guerra in Italia. Una storia di vicende umane che coinvolse cittadini in uniforme venuti da lontano e italiani. Pochi, in Italia, si sono cimentati nel raccontare quel che accadde ai 79.543 militari alleati prigionieri nella nostra Penisola[1].     di CLAUDIO BISCARINI       segui  su       Uno dei non…

0 comments

Apple vs Federal Bureau of Investigation

Si potrebbe definire così l’ultima querelle tra l’agenzia investigativa federale statunitense e il colosso dell’informatica. Motivo del contendere la crittografia nei messaggi di alcune applicazioni in rete.

0 comments

Quando a Empoli mancò un cittadino onorario – di Claudio Biscarini

di Claudio Biscarini Il maggiore Albert B. Clinkscales faceva parte di quel gruppo di ufficiali dell’Allied Military Government che, con incarichi vari, regolavano la vita amministrativa delle retrovie del fronte. Egli era stato nominato Civil Affairs Officer per i comuni di Montaione e Gambassi. Probabilmente di una certa età, gli ufficiali dell’AMG in pratica erano…

0 comments

La strage di Piazza Ferrucci – Claudio Biscarini

Leggendo qui e là su internet, ogni tanto si trovano delle cose interessanti. Le ultime due che ho letto riguardano la strage dei 29 empolesi in piazza Francesco Ferrucci il 24 luglio 1944. Nei miei interventi sull’argomento ho sempre rimarcato il fatto che nessuno, nemmeno Libertario Guerrini, ha mai svelato né il nome dei partigiani…

0 comments

Claudio Biscarini: 70 anni dopo l’abdicazione di Vittorio Emanuele III

Domenica di Pentecoste 9 maggio 1946: sull’incrociatore Duca degli Abruzzi, l’ex sovrano d’Italia Vittorio Emanuele III con la moglie Elena se ne andava in esilio ad Alessandria d’Egitto dopo aver abdicato in favore del figlio Umberto, il re di maggio. Il lungo cammino del terzo re d’Italia verso l’abbandono del trono era iniziato il 12 aprile 1944. Quel…

0 comments

Claudio Biscarini: da Cassino a Roma

E’ notte sulle balze del monte su cui sorgono i ruderi dell’Abbazia di Cassino. I soldati polacchi stanno aspettando di scagliare l’ultimo balzo verso la cima. E’ il 17 maggio 1944 e da sei giorni i comandi angloamericani hanno dato il via all’operazione Diadem con l’intento di scardinare finalmente la porta alla valle del Liri…

0 comments

Brexit, che brutta espressione – di Claudio Biscarini

E così, dopo tutto, con il 52% dei fautori del Leave, Albione lascia l’Europa. Devo dire che me lo aspettavo.

0 comments

Gli StuG III della Pz. Abt. 103 a Calenzano di San Miniato, 23 luglio 1944 – di Claudio Biscarini

La battaglia di Calenzano, combattuta il 23 luglio 1944 tra parte della G Company, II Battalion, 349rd US Infantry Regiment della 88th US Infantry Division Blue Devils , e elementi del Panzergrenadierregiment 8. della 3. Panzergrenadierdivision, secondo alcuni testimoni, vide in azione anche degli StuG III tedeschi in supporto della fanteria[1].

0 comments

La prima “Arno-Stellung” – di Claudio Biscarini

L’Arno ha da sempre costituito uno sbarramento naturale, sul piano militare, per chi volesse raggiungere il nord della Toscana, venendo da sud, o viceversa o per chi volesse arrivare al porto di Livorno e alla costa.  Foto del gen. Miollis, dominio pubblico. di CLAUDIO BISCARINI Nel primo caso furono i soldati del General Feldmarchall Albert…

0 comments

I dimenticati – di Claudio Biscarini

Spesso crediamo di sapere tutto, o quasi, sulla storia delle nostre zone, la cosiddetta storia locale. In realtà, ci sono degli spazi di ricerca che ancora non hanno avuto, o ne hanno avuta poco, l’attenzione che meritano. Piazza Farinata degli Uberti – foto di C. Pagliai di CLAUDIO BISCARINI Facciamo degli esempi che riguardano  vicende…

0 comments

Furto d’arte senza destrezza, nell’agosto 1944.

Nell’agosto 1944, a Villa Alessandri di Petroio, pose il suo comando il Generalleutnant Heinrich Greiner, comandante della 362. Infanterie-Division.

0 comments

Fontanella sotto le bombe? di Claudio Biscarini

Veramente, a frugare negli archivi, si scopre sempre qualche cosa di nuovo. E’ il caso di un documento che, di recente, mi è arrivato dai National Archives di Washington. E’ risaputo che il 15 gennaio 1944, diverse bombe furono sganciate da aerei rimasti sconosciuti, in Borgo. Non mi risultava, però, che lo stesso giorno venisse…

0 comments

Il Pervitin tra le truppe tedesche: finalmente uno studio serio – Claudio Biscarini

L’avevo supposto diverse volte. L’avevo anche scritto diverse volte ma oggi, un autorevole storico, ha dato forza alle mie impressioni.   di Claudio Biscarini     Per i tipi della Rizzoli è uscito un volume dal titolo Tossici. L’arma segreta del Reich. La droga nella Germania nazista di Norman Ohler. L’autore ha svolto un’ accuratissima…

0 comments

Quando si perde un amico – di Claudio Biscarini

Un amico è una cosa importante. Non sono mai stato facile nello scegliere le mie amicizie ma, con Giuliano Lastraioli, ci siamo capiti subito.

0 comments

APPROFONDIMENTI DI STORIA MILITARE:

Domenica, 26 dicembre 1943, una commemorazione. di CLAUDIO BISCARINI

Domenica, 26 dicembre 1943, una commemorazione. di CLAUDIO BISCARINI Si erano alzati presto i membri degli equipaggi dei B 26 Marauders del 319th (M) Bomber Group, quella mattina di domenica 26 dicembre 1943. Il giorno prima, il secondo Natale oltre mare, era stato salutato con le solite cose: ricco pranzo a base di tacchino con…

0 comments

Ab Illo Tempore. di Claudio Biscarini

Ab Illo Tempore. Di Claudio Biscarini La guerra dal cielo che arrivò sull’Italia nel secondo conflitto mondiale, costrinse le amministrazioni pubbliche a organizzarsi per dare un minimo di difesa alle popolazioni civili. Empoli non fece eccezione. Paolinelli creò un Comitato di probi cittadini, sotto la sua direzione, a cui dette incarico di organizzare la costruzione…

0 comments

Achtung! Minen! – di Claudio Biscarini

Cartelli con la scritta “Achtung! Minen” delimitavano i passaggi nei campi minati tedeschi in tutti i teatri operativi. La mina: arma difensiva per eccellenza. Arma subdola, che uccide militari ma ancor più civili non addestrati a rimuoverla. Durante la seconda guerra mondiale, solo le forze armate del Terzo Reich ne seminarono in tutta Europa e…

0 comments

Claudio Biscarini: Cinema che passione!

Andare al cinema oggi, fatte salve alcune serate di proiezioni super pubblicizzate a livello internazionale, è diventato frustrante per chi, come me, ama e ha amato sempre lo spettacolo cinematografico. L’avvento del videoregistratore, prima, del DVD, dopo, e un certo aumento dei prezzi hanno “ucciso” la voglia di andare a vedere un bel film fuori…

0 comments

“Il Cinema è l’arma più forte” – il cinema attraverso il ventennio fascista – di Martina Biscarini

Prima del fascismo: ascesa poi declino poi grande ascesa poi lento declino. Il primo film a soggetto italiano la dice lunga su come si orienterà la futura produzione: si chiama La Presa di Roma, è del 1905, il regista è Filoteo Alberini ed è una pellicola capostipite del filone storico monumentale, che assieme al melodramma…

0 comments

Claudio Biscarini: Quando a Empoli saltarono i campanili

Guardando qualche vecchia cartolina d’Empoli, si resta sorpresi quanto la sua “sky line” sia cambiata nel giro di pochi anni. Niente più ciminiere delle numerose vetrerie e, soprattutto, manca un campanile, quello della chiesa degli Agostianiani. A fine luglio 1944, le truppe dell’esercito tedesco in ripiegamento da sud, iniziavano a inviare i propri reparti del…

0 comments

Claudio Biscarini: La pattuglia

L’Arma dei Carabinieri, nel 2014, celebrerà il 200 anni dalla sua costituzione, avvenuta con le Regie Patenti del 13 luglio 1814 in Piemonte. Duecento anni di vicende non solo di uno dei Corpi militari più apprezzati d’Italia ma di storia nazionale. Oggi l’Arma, diventata indipendente dall’Esercito nel 2000, ha sezioni che vanno dal controllo delle…

0 comments

Claudio Biscarini: Panzerkampfwagen VI Tiger a Empoli, chi li ha visti?

Purtroppo, a intendersi poco di certi argomenti, si rischia di dire cose fasulle. E’ il caso, uno dei non pochi errori contenuti in questo libro, dell’affermazione contenuta in un volume uscito anni fa a Poggibonsi, ma scritto da un empolese, dove si citava il passaggio della XXIV divisione corazzata tedesca che, dopo l’8 settembre 1943,…

0 comments

Giuliano Lastraioli e Claudio Biscarini: Arno Stellung

Si tratta di un libro assolutamente esaurito. Difficile trovarlo anche nelle Biblioteche della ns zona, alle quali fu donato dagli autori quando uscì, nel 1991 edito dalla ATPE e stampato dalla Soc. Tip. Barbieri Noccioli 1991.

0 comments

Claudio Biscarini: Tutti Libri

Claudio Biscarini, bibliografia completa   Fino al Dicembre 2011: Scarica la Bibliografia completa da qui.     –          Dicembre 2011. Articolo Wehrmacht e SS a Perugia, rivista di cultura e politica dell’Umbria Diomede, n.18 – 2011.   –          12-14 ottobre 2011. Castiglione della Pescaia.Relatore al convegno Incontro conla Storia”La guerra ieri e oggi: Crisi libica”…

0 comments

Claudio Biscarini: Montaperti, 4 settembre 1260.

Era la terza volta che l’esercito della rivale guelfa Firenze si presentava davanti alle mura di Siena. Ora, però, le richieste che due ambasciatori avevano fatto in San Cristoforo  ai Signori Ventiquattro della Repubblica erano inaccettabili, volevan dire la morte della città. E nemmeno i 30.000 fanti e i 3.000 cavalieri accampati a pochi chilometri…

0 comments

Claudio Biscarini: Empolesi dispersi in URSS

Che gli empolesi siano stati più adatti alla bottega, al banco con il grembial, non con la spada al fianco, come dice Ippolito Neri, a vedere quel che fecero durante l’ultima guerra non si direbbe. Non sono poche, infatti, le medaglie al Valor Militare guadagnate da cittadini di Empoli e dintorni e gli atti di…

0 comments

Claudio Biscarini: L’incontro

La casa sul limitare dell’argine del Rio dei Morticini, che scende dal monte verso il Piano di Spicchio, era lì dal 1920. Costruita con i “pillori” d’Arno, senza fondamenta come usava allora per molte delle case dei mezzadri, a calce senza aver visto un solo cucchiaio di cemento. 1) Il buco fatto nella loggia di…

0 comments

Claudio Biscarini: Bombs away!

I bombardamenti aerei sulla Toscana (1943-1945) Preludio Già poco tempo dopo che Mussolini aveva dichiarato guerra a Francia e Inghilterra, con il famoso discorso del 10 giugno 1940, aerei nemici presero a colpire la Toscana. Il 16 giugno, bombardieri francesi LeO 451 e Martin 167 Maryland si spingevano a colpire alcune città liguri e si dirigevano…

0 comments

Claudio Biscarini: San Miniato, la strage.

La mattina del 22 luglio 1944, il posto avanzato d’osservazione, nome in codice White,  del III battaglione, 349th US Infantry Regiment, 88th US Infantry Division “Blue Devils”, aveva individuato una postazione di micidiali Machine-Gewehr 34 tedesche proprio sotto la cresta che è sovrastata dal complesso del Seminario e del Duomo di San Miniato. Erano armi…

0 comments

Claudio Biscarini: Il vetraio e il generale

Spesso le vicende della vita ci portano a fare degli incontri che, se la storia andasse per il verso, non ci sarebbe modo di avere. E’ quel che accadde durante la seconda guerra mondiale in Italia a un vetraio e a un generale tedesco. Il generale nacque il 12 maggio 1889 ad Altdamm[1], in Pomerania.…

0 comments

Claudio Biscarini: Discesa nell’inferno

Avevo giurato a me stesso di non voler vedere mai un campo di concentramento o di sterminio tedesco. Avevo letto troppo sull’universo concentrazionario del Terzo Reich, visto troppe foto di larve umane, letto Levi e Pappalettera, visto troppi documentari di Bergen Belsen e di altri campi e, sinceramente, affacciarsi sempre sull’orlo di quell’abisso non fa…

0 comments

Claudio Biscarini: Tenendo fede a una promessa

Sul numero 19 dell’ottobre 1992 del Segno di Empoli,[1] avevo commemorato il ritrovamento in Russia della salma dell’ufficiale degli Alpini Alberto Ficini. Concludevo quel breve intervento con queste parole: Abbiamo sentito il dovere di dare queste notizie in onore di questo soldato, che ebbe a meritarsi una così alta decorazione, riservandoci, quando le informazioni saranno…

0 comments

Claudio Biscarini: Quando la storia non assolve al suo compito

Purtroppo, scrivere di storia comporta di dover conoscere bene i fatti e, soprattutto, non tralasciare la ricerca mentre si deve abbandonare la propaganda. Anche oggi, infatti, ci troviamo a leggere dei testi anche autorevoli dove il pensiero dell’autore è più forte di quel che, in realtà, accadde. Figuriamoci nel passato. Vogliamo citare un solo esempio.…

0 comments

Claudio Biscarini: Vennero da molto lontano

  Spesso, avvicinandosi le date della liberazione dei vari paesi e città d’Italia, ci sono contrasti su coloro che effettivamente scacciarono le truppe tedesche dai centri abitati. Nella vulgata tradizionale sono quasi sempre gli americani coloro i quali fecero scappare a gambe levate i soldati di Hitler. Nella realtà dei fatti, a parte che molte…

0 comments

Claudio Biscarini: Quando l’Istituto Storico Germanico di Roma si occupò dell’archivio comunale di Empoli, senza che in città nessuno lo sapesse.

L’Istituto Storico Germanico (Deutsches Historiches Institut), con sede a Roma, dopo l’8 settembre 1943, trasferì tutte le sue biblioteche e archivi nel territorio del Reich. Ma i suoi funzionari non smisero di interessarsi alle opere d’arte e alle biblioteche e archivi italiani. Tra l’altro, alcune opere d’arte erano state nascoste, per sottrarle ai bombardamenti aerei,…

0 comments

Claudio Biscarini: Com’era verde la mia valle

A chi oggi, residente o di veloce passaggio, capiti di attraversare le “frazioni” di Spicchio-Sovigliana del comune di Vinci, non immaginerebbe mai che, solo poco più di quarantacinque anni fa, quel territorio che viene attraversato oggi dal viale intitolato al “Migliore”, fosse una bella distesa verde. Intanto, bisogna specificare che allora le due frazioni erano…

2 comments

Claudio Biscarini: Quando le “Fortezze Volanti” martellarono Certaldo

Fra le tante incursioni aeree che colpirono la Valdelsa, alcune vennero effettuate dalla famose Flying Fortress B 17. Uno dei Gruppi di bombardieri pesanti più attivi fu il 2nd Bomber Group. Questo reparto era giunto in Italia a fine 1943. I suoi velivoli decollavano dalla base di Foggia in Puglia. Il 15 gennaio 1944, trentotto…

0 comments

Claudio Biscarini: è appena uscito il suo ultimo libro…

E’ uscito il nuovo libro di Claudio Biscarini. Una disamina delle operazioni aeree sull’Umbria dal 1941 al 1944. Il volume è edito dalla Ranieri di Sorbello Foundation di Perugia. Di particolare interesse, oltre alle vicende dei bombardamenti aerei sulla regione, la storia praticamente semisconosciuta del massacro di trecento prigionieri di guerra angloamericani colpiti sul ponte…

0 comments

Claudio Biscarini: I Balilla e gli Hitlerjugend

Bella e significativa la foto, tratta dal Fondo Caponi, pubblicata su Dellastoriadempoli. Un gruppo di Balilla moschettieri (solo perché armati di simulacro di legno del moschetto mod 91 Truppe Speciali e non perché emuli degli eroi di Dumas), che va in su e in giù nella odierna Piazza del Popolo.

1 comment

Claudio Biscarini: Giorno del ricordo

Come ogni ultimo lunedì del mese di maggio, si è celebrato al Florence American Cemetery and Memorial dei Falciani il Memorial Day 2012. Giorno dedicato in tutti i cimiteri militari statunitensi del mondo al ricordo dei soldati caduti in guerra dalla Rivoluzione di Washington all’odierno Afghanistan. Particolarmente suggestiva la cornice dei Falciani che raccoglie, sotto…

0 comments

Claudio Biscarini: Stichwort Donnerschlag! Operazione Colpo di Tuono. Empoli estate 1944.

Quando, nel lontano 1986, mi presentai a Giuliano Lastraioli con le carte di questa operazione militare tedesca in mano, da quello storico “con la patente” che è,  le volle subito pubblicare sul Bullettino Storico Empolese. E così fu. Preceduto da un articolo di Lastraioli stesso, uscimmo, con uno studio a mia firma dal titolo Empoli,…

0 comments

Claudio Biscarini: 4 giugno 1944: Roma libera. Giochiamo con un’ucronia. Se Clark fosse stato Kesselring e viceversa

Durante una recente presentazione di un mio volume, da parte di alcune persone del gentile pubblico presente si è equivocato sul fatto che sia il sottoscritto che il presentatore avessero giudicato il feldmaresciallo Albert Kesselring, comandante delle forze tedesche in Italia durante l’ultima guerra, al di là delle sue colpe morali, uno dei generali migliori…

0 comments

Claudio Biscarini, guerre e armati di altri tempi: Goro da Monte Benicchi

Da: Il Segno di Empoli, A. 4, n. 15 (ott. 1991) La storia della guerra, nei secoli, è sempre stata anche storia di uomini in armi. Una delle epoche in cui fu in maggior risalto la figura del condottiero è certamente il ‘500, era in cui importanti avvenimenti politico-militari sconvolsero il mondo e anche la…

0 comments

Claudio Biscarini: Un oscuro omicidio nella Empoli del dopoguerra.

Spesso, i fatti di cronaca ci riportano di alcuni delitti a cui non si riesce a dare né il movente preciso né si riesce ad assicurare alla giustizia, nonostante il forte impegno degli investigatori e la dovizia di mezzi messa in campo, gli autori. Ciò contraddice il detto che “il delitto perfetto non esiste”. Uno…

0 comments

Claudio Biscarini: Una passeggiata nella grande storia

Ho diviso le foto in gruppi e per ognuno abbiamo fatto una ampia didascalia ragionata. Spero che queste immagini, oltre ad essere apprezzate, non certo dal punto di vista strettamente tecnico perché non sono un eccellente fotografo, da un punto di vista storico possano invogliare qualcuno a farsi un viaggetto in posti che, al di…

0 comments

Claudio Biscarini: Piste

C’era una volta una città dove, da quando è stato inventato il velocipede, ha sempre visto nel mezzo a due ruote un veicolo di trasporto e di divertimento. Poi, questo mezzo, è stato adottato in tante città di pianura europee. La Berlino, capitale del Brandeburgo e città divisa in due per decenni, oggi è una…

0 comments

Claudio Biscarini: Quando “Pippo” colpì a Empoli.

______________ Scriveva Libertario Guerrini nel suo libro: Il 22 gennaio ( 1944 n.d.a.) alle 23,15 altri 8 vetrai morivano e 11 rimanevano feriti intorno al forno della vetreria Taddei,  colpito da una bomba probabilmente sganciata da un aereo tedesco. [1] Purtroppo, nel volume di Guerrini, i probabilmente si sprecano ad ogni pagina. Questa notizia non…

0 comments

Claudio Biscarini: Storia militare, troppi ne parlano, pochi la conoscono.

Quella branca dello studio della storia che definiamo “militare”, molto accreditata all’estero, in Italia ha pochi, valorosi adepti. Tanti che si classificano come “storici militari” in realtà mescolano abilmente politica e cognizioni militari di cui, molto spesso, hanno solo un minimo sentore. Certo che “la guerra è la politica che continua con altri mezzi” (oggi…

0 comments

Claudio Biscarini: San Miniato, 22 luglio 1944

Domenica prossima ricorderemo il 68° anniversario della strage nella Cattedrale di Santa Maria Assunta e di San Genesio di San Miniato. Certamente, nonostante la pubblicazione di un documento che riteniamo risolutivo nel volumetto La Prova, non mancano ancora i “nostalgici” di spiegazioni diverse da quella della granata da 105 mm americana, entrata per puro caso…

0 comments

GIUSEPPE CHELLI, UNA VITTIMA DELLA MEMORIA

L’amico Francesco Fiumalbi, contitolare del sito http://smartarc.blogspot.it/ ci invia e autorizza a pubblicare questo articolo scritto da Giuseppe Chelli in relazione all’articoli di Claudio Biscarini pubblicato ieri  http://www.dellastoriadempoli.it/?p=11723 .   L’appassionato e competente intervento di Claudio Biscarini, a pochi giorni dalle celebrazioni per il 68° anniversario della Strage del Duomo di San Miniato, ha suscitato la…

0 comments

Domenica 26 dicembre 1943 ore 13,10: inizia il bombardamento su Empoli

Quel giorno di Santo Stefano fu il più tragico nella storia della città. Oggi ricorre l’anniversario e, dopo la conferenza che facemmo alla Misericordia il 18 dicembre 2012 con Carlo Pagliai, vogliamo ricordarlo ribadendo i motivi che spinsero gli americani a colpire Empoli e tante altre città e cittadine italiane.    INDICE:    Il quadro…

1 comment

Presentazione del libro “Una lapide per non dimenticare” di Luciano Niccolai – 27 gennaio 2013

Domenica 27 gennaio 2013, alle ore 17,00, presso la “Sala Parrocchiale” di San Miniato Basso, sarà presentato il libro “UNA LAPIDE PER NON DIMENTICARE”, di Don Luciano Niccolai. Un viaggio nella Seconda Guerra Mondiale, partendo dall’epigrafe commemorativa situata alla base del campanile della chiesa dei SS. Martino e Stefano, dove figurano i nomi di 38 abitanti di San…

0 comments

Nuova Zelanda e ANZAC Day 26 Aprile 2013 – di Claudio Biscarini

Una bella, interessante, giornata. Venerdì 26 aprile, ANZAC Day, il giorno in cui in Nuova Zelanda e Australia vengono ricordati tutti i caduti in guerra, le Amministrazioni Comunali di Tavarnelle Val di Pesa, San Casciano Val di Pesa e Scandicci hanno ritenuto di organizzare una giornata di incontri e cerimonie con una rappresentanza di signore…

0 comments

Piazza dei Leoni con le colonne di marmo

Cartolina viaggiata nel 1937 scattata alcuni decenni prima. Curiosa la porticina d’angolo di palazzo Pretorio, sotto dove un tempo campeggiava la Madonna con Bambino di Andrea della Robbia: la Madonna degli Ebrei, attualmente nel Museo di Collegiata. Immagine del fondo Guerri.  

0 comments

Claudio Biscarini: Pratovecchio 23 luglio 1944

Dobbiamo ritornare brevemente sui tragici fatti di Pratovecchio che accaddero, quasi una simbiosi tra cittadini e luogo in cui vivono, un giorno prima della distruzione di Empoli. Si leggono diverse inesattezze in vari siti che oggi si trovano “navigando” in internet. Addirittura, i tedeschi morti sarebbero militari di un 29° Panzer-Grenadier-Regiment- Pioniere Battalion!!! In realtà,…

0 comments

Claudio Biscarini: il 24 Luglio 1944 e l’infiltrato degli Alleati ad Empoli

Il 24 luglio 1944, mentre in piazza Francesco Ferrucci i tedeschi fucilavano 29 civili innocenti e mentre stavano per far saltare mezza città, un agente italiano dell’Office of Strategic Service americano, l’antenato della famosa C.I.A., veniva infiltrato in città. La sua vicenda non è mai stata raccontata da nessuno che si sia occupato della guerra a…

0 comments

“23 agosto 1944”, di Claudio Biscarini

Mercoledì 23 agosto 1944 il sole si levava alle 5, 26 e, intorno a quell’ora, nel territorio compreso tra le province di Pistoia e Firenze, detto Padule di Fucecchio, si scatenava l’inferno. La Panzer-Aufklarungs-Abteilung della 26.Panzer-Division, assieme ad altri reparti tutti al comando del Capitano di Cavalleria Josef  Strauch, a fine giornata avrebbero lasciato tra i canneti, i canali…

0 comments

8 settembre 1943: sulla Regia Nave Baionetta, assieme a Vittorio Emanuele III e la corte, un agente anglo-toscano.

di Claudio Biscarini: Ormai ci stiamo velocemente avvicinando alla data fatidica: il 70° anniversario del giorno in cui il maresciallo d’Italia Pietro Badoglio, Capo del Governo al posto di Mussolini dal 25 luglio 1943, proclamò agli Italiani che  l’esecutivo da lui presieduto riconosciuta l’impossibilità di continuare l’impari lotta contro la soverchiante potenza avversaria e nell’intento…

0 comments

Quando anche a Empoli si dava la caccia all’ebreo – di Claudio Biscarini

Martedì, 14 novembre 1944. San Giocondo Vescovo. Il proverbio del giorno, diremmo profetico, diceva che il filo si rompe dal lato più debole e, sicuramente, il lato più debole dell’alleanza tra Germania e Repubblica Sociale Italiana era ancora quest’ultima. Il sole nasceva alle 6 e 58 e tramontava alle 16 e 50. A Castelvecchio di Verona, in…

1 comment

Empoli, 7 marzo 1943, chi se lo ricorda? – di Claudio Biscarini

Giovedì 4 marzo 1943, anno XXI dell’era fascista come si usava aggiungere, dal Fascio di Combattimento di Empoli partiva una lettera diretta a tutte le organizzazioni  cittadine del partito e alle autorità. Oggetto, il rapporto annuale del Fascio empolese, alla presenza del Prefetto e del Segretario Federale. La firma a fine della missiva, contrassegnata nella sua lunghezza dalla…

0 comments

Le SS nell’Empolese. una bufala storica? – di Claudio Biscarini

Ogni tanto, leggendo articoli, volumi e altri lavori di storia locale, ci si imbatte, a proposito della presenza tedesca nelle nostre zone durante l’ultima guerra, nelle famigerate Schutzstaffeln meglio note come SS. Varrà la pena, una volta per tutte, sfatare questa leggenda. Le formazioni delle SS, create come unità di difesa  del capo del nazionalsocialismo…

15 comments

Claudio Biscarini: Ci risiamo!

 Tempo fa inviai a Dellastoriadempoli un mio articolo in cui deploravo che troppi, oggi, si occupassero di storia militare senza ovviamente capirci molto di più che in una partita di calcio. Oggi ne ho ancora una volta la riprova. E’ appena uscito, e lascio ad altri l’onere, o onore, di farne la recensione, un libro…

2 comments

Un pisano nelle SS Italiane – di Claudio Biscarini

Quando si parla delle note e famigerate  SS, il pensiero va subito agli uomini in uniforme nera delle SS-Allgemeine, ovvero la parte di questo corpo nero non combattente. All’inizio del secondo conflitto mondiale però, erano nati reparti delle Waffen-SS, ovvero le “SS combattenti”. Le SS italiane, ovvero quella che si chiamerà 29. Waffen-Grenadier-Division der SS…

0 comments

Ci è capitato di ritrovare due vecchie lettere – di Claudio Biscarini

Purtroppo, il nostro archivio è talmente vasto che abbiamo difficoltà a volte, per ricordare i documenti che abbiamo raccolto. Durante un lavoro che stiamo preparando, per il 70° anniversario della liberazione della Toscana, abbiamo rinvenuto due vecchie lettere che ci spedì quasi venti anni fa il sergente Waco D. Compton, nel 1944 militare nel 913th…

1 comment

Un caporale, un Reggimento, una nave bianca, una vecchia fotografia – di Claudio Biscarini

Quante cose può raccontare una vecchia fotografia! Carlo Pagliai ci ha passato questa interessante immagine, scattata da suo nonno Fabiani  caporale del 127° Reggimento  della 41a Divisione Fanteria Firenze, probabilmente nel porto di Bari o Durazzo in Albania. Fab