skip to Main Content

Permissione di edificare lungo le strade dal 1841-1850 – di Carlo Pagliai

20130426_101557Spesso come geometra svolgo indagini e ricerche sugli immobili finalizzate alla compravendita o ristrutturazioni, e chi è del settore sa per formazione didattica che in Italia l’obbligo di ottenere licenza edilizia su  tutto il territorio comunale decorre dal 1967[1] (salvo strumenti urbanistici, ndr) e nei soli centri abitati e zone di espansione dal 1942[2]  (salvo strumenti urbanistici, ndr). Mi sono sempre posto la curiosità di come funzionasse in passato la regolamentazione edilizia urbana nel Castello della Terra d’Empoli, per questo ho avviato una ricerca in merito.
Per il momento si fornisce un elenco descrittivo delle <<Permissioni di edificare lungo le strade>> rilasciate tra gli anni 1841 e 1850 dall’allora ente deputato <<Circondario di Empoli>> del più ampio Compartimento Fiorentino, a cui afferivano alcune Comunità confinanti come Empoli, e in questa sede ci limitiamo a dar cenno a quelle relative all’odierno territorio di Empoli; alcuni di questi permessi invece saranno trascritti in modalità estesa perché dense di notizie sul piano edilizio oltre che di odonomastica e di proprietà locale. Nell’immaginario collettivo si è portati a pensare che nell’Ottocento l’edilizia nei centri abitati avvenisse in maniera quasi “spontanea” e senza particolari controlli. Niente di più falso! A giudicare dalla documentazione finora riscontrata si evince che vi fosse un profondo e deciso controllo sull’edilizia privata soprattutto per gli aspetti di decoro e igiene urbana; in quasi tutte le permissioni viene riportata tra le condizioni obbligatorie anche l’esecuzione e manutenzione degli scoli fognari superficiali che interrati, e…udite udite, in alcuni casi per alcune tipologie di opere maggiori al richiedente era fatto obbligo il pagamento di un quantum a favore <<della Comune>>.
A leggere da questi documenti, la procedura burocratica (rispetto ad oggi) era assai semplificata e rapida: il richiedente depositava con propria <<Istanza esibita>> la richiesta, e seguiva una sorta di istruttoria che si chiudeva non oltre le due settimane dal deposito della domanda, che si coronava col rilascio della Permissione a firma dell’Ingegnere Circondariale (l’allora Ing. Giuseppe Veneziani, vi dice niente questo nome?).

Elenco “Permissioni di edificare lungo le strade” relative alla sola Comunità di Empoli, in ordine cronologica:
N° /Anno    Richiedente e Luogo                                         Sintesi intervento
02/1841   rilasciata il 03/07/1841  a Calugi Pietro
Via:    n.d.                  “appoggiare al giro esterno delle mura una loggia di altezza di Br. 11 e largh. di Br. 15
17/1841   rilasciata il 17/08/1841  a M.re Rev. Bonistalli Giuseppe Proposto
.          Via comunitativa del Giro esterno delle Mura           non definito
27/1841   rilasciata il 02/10/1841  a Giani Giuseppe
.          Via di Ponzano                                                               “aggiunta di casa per uso di pigionali”
47/1842   rilasciata il 14/02/1842  a Fatt. Giuseppe Giani
.           Via di Ponsano                                                 “un muro di cinta in sostituzione di una fossa fittizia”
49/1842   rilasciata il 14/02/1842  a Canonico Francesco Bandinelli
.          Via Chiara                            “ricostruire la facciata di una sua casa aprendo la porta della rimessa esternamente” 
xx/1842   rilasciata il 14/02/1842  a Poli Lorenzo
.           Via di S. Agostino             “incanalare un acquaio nella fogna che attraversa la strada detta”
57/1842   rilasciata il 27/03/1842  a Vannucci Antonio
.           Via Mura Castellane                            “intonacare le Mura castellane quanto fronteggiano il suo giardino”
63/1842   rilasciata il 20/05/1842   a Pietro Micheli per lo Spedale S. Giuseppe
.           Via dei Cappuccini presso la Porta ai Cappuccini    “un muro in prosecuzione del già esistente fino alle mura castellane
xx/1843   rilasciata il 29/03/1943   all’Operaio del Conservatorio SS. Annunziata
.            Via Chiara e Via della Fogna         “collocare n° 10 scansarote a difesa del muro esterno del Conservatorio della Chiesa”
xx/1843   rilasciata il 29/03/1843  a Fiorelli Ferdinando
.            Via di S. Benedetto                         “incanalare un acquaio nella fogna che attraversa la strada”
xx/1843   rilasciata il 30/03/1843  a Castellani Gaetano
.            Via Ferdinanda                “introdurre nella fogna maestra lo sgrondo di una piccola corte esistente a contatto del
.                                                         proprio magazzino”
xx/1843   rilasciata il 01/02/1843  a Maestrelli Michele
.             Via del Giro esterno delle Mura            “una aggiunta alla sua casa”
xx/1843   rilasciata il 01/02/1843  a Vannucci Antonio
.             Mura castellane   “occupare le mura castellane quanto fronteggia la sua nuova concia aprendo nelle mura una o più finestre”
xx/1843   rilasciata il 29/03/1843  a Michele Taddei agente di S.A. Ferdinando d’Austra
.             Via S. Carlo e Via della Noce     “demolire una piccola casa sostituendovi altri lavori di abbellimento
xx/1843   rilasciata il 02/10/1843  a Bonci Cosimo
.            Rio dei Cappuccini presso il ponte di Bisarnella               “una aggiunta alla sua casa colonica”
xx/1843   rilasciata il 11/11/1843   a Gori Giovanni
.            Via della Noce                                         “due nuovi scalini per accedere alla nuova bottega”
xx/1844   rilasciata il 12/08/1844   a S.A. Arciduca Ferdinando d’Austria
.            Via Giro esterno delle Mura                “rialzare lungo la strada per il muro”
xx/1844   rilasciata il 12/08/1844   a S.A. Arciduca Ferdinando d’Austria
.            Via Giro esterno delle Mura                “rialzare lungo la strada per il muro”
xx/1845   rilasciata il 31/01/1845   a Vannucci Antonio
.            Mura Castellane               “acquistare in compra dalla Comune quel tratto di Mura castellane che fronteggia il suo orto”
xx/1845   rilasciata il 31/01/1845   a Maestrelli Pietro e Costante
.            Via Lungo d’Arno                “un muro onde recingere un appezzamento di terra”
xx/1845   rilasciata il 18/02/1845   a Neri Luisa
.            Via S. Agostino                “costruire un fognolo per incanalare nella Fogna pubblica della Via S. Agostino le acque di un acquaio”
xx/1845   rilasciata il 16/03/1845   a Soldaini Antonio
.            Via dei Cappuccini al Puntone                                       “Due Ale di fabbrica”
xx/1845   rilasciata il 16/03/1845   a Fensi Immago
.            Porta ai Cappuccini                                                        “una casa appoggiando alle mura castellane per Br. 64”
xx/1845   rilasciata il 02/04/1845   a Maestrelli Pietro e Costante
.            Via Rio dei Cappuccini              “potere eseguire una volta reale su piccolo tratto del fosso dei Cappuccini corrispondente tra la casa di loro proprietà e l’Albereta”
xx/1845   rilasciata il 05/05/1845   a Maestrelli Gaetano
.            Canto dei Maestrelli                 “una nuova fabbrica “
xx/1845   rilasciata il 17/06/1845   a Capaccioli Francesco
.            Via Lungo l’Arno presso la Cappellina              “un muro a riparazione e difesa dei beni di una pertinenza”
xx/1845   rilasciata il 26/07/1845   a Carli Giuseppe
.            Piazzale San Carlo detto il Campaccio              “due rimesse della lunghezza insieme di Br. 28”
xx/1845   rilasciata il 14/10/1845   a S.A. l’Arciduca Ferdinando d’Austria
.            Strada interna detta di S. Carlo              “occupare precariamente la strada di S. Carlo presso il cortile della Fattoria”
xx/1845   rilasciata il 20/11/1845   a Romagnoli Cosimo
.            Strada Regia abbandonata             “muro di cinta a difesa di un ……..”
xx/1846   rilasciata il 19/01/1846   a Maestrelli Michele
.            Dirimpetto la Madonna di fuori           “nuova fabbrica”
xx/1846   rilasciata il 30/03/1846   a Del Vivo Amadeo
.            Alla Porta dei Cappuccini            “una casa”
xx/1846   rilasciata il 20/10/1846   a Del Vivo Amadeo
.            Via dei Cappuccini            “sulla nuova faccia della sua nuova fabbrica un terrazzino di pietra con ringhiera di ferro”
xx/1848   rilasciata il 25/03/1848   a Lombardi Giovacchino
.            Via delle Murina            “un cavalcavia per accedere al contiguo orto”
xx/1848   rilasciata il 25/03/1848   a Lombardi Giovacchino
.            Via delle Murina            “un cavalcavia per accedere al contiguo orto”

[1] Legge “Ponte” n° 765/1967
[2] Legge “Fondamentale” urbanistica n° 1150/1942

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top