skip to Main Content

Damnatio Memoriae – il Bargello

1-Giglio Rosso

Marchio del 93° Legione “Giglio Rosso” Empoli – per cortesia di L. Pera

Vi sono empolesi di serie A ed empolesi di serie B, anzi di nessun valore civico e umano, quasi da gettare nella pattumiera dell’Oblio.
Come da copione si celebra il 69° anniversario della partenza dei giovani volontari inquadrati nell’esercito badogliano, che corsero in aiuto al vincitore, a guerra quasi finita, nemmeno tre mesi prima dell’esito.
Si continua invece a dimenticare, come se fossero indegni appestati, i quasi novecento volontari del 93° battaglione Camicie Nere d’Assalto “Giglio Rosso” di Empoli, che a varie riprese e in ben altra temperie partirono in fretta e furia nel tardo autunno del 1940 per concorrere, con mezzi ridicoli, al tamponamento della rotta del Regio Esercito sul fronte greco-albanese, nella terribile gola della Tomorizza, dove fecero il loro dovere come ultimo velo all’offensiva ellenica.
E poi, sul fronte macedone contro gli jugoslavi, al cippo 43 e al passo di Ciafetana. Gli empolesi furono i primi a scendere dalle montagne sul lago di Ocrida, arrivando a occupare la città di Struga ancor prima dei tedeschi che se ne presero il merito.
Ricordiamo qualche nome: il centurione Alessandro Bianchi di Castelfiorentino; il capomanipolo Torello Dei di Certaldo; il capomanipolo Mario Pazzagli di Empoli; il centurione Italo Gianni di Montelupo Fiorentino; il caposquadra Dino Ancillotti di Empoli; alcuni di essi decorati al valore.
Nel grande libro della storia ci deve essere posto anche per loro.

IL BARGELLO

12 febbraio 2014

Articoli correlati

This Post Has 2 Comments
  1. A parte il giornale fascista il Bargello era il capo delle Guardie che provvedeva agli arresti, gli interrogatori e anche alle impiccagioni nella Firenze di Cosimo che risiedeva, appunto, nel palazzo del Bargello (oggi museo) già sede del Consiglio di Giustizia e dei Giudici di Ruota.

  2. che cosa è Il Bargello?
    Negli anni ’30 era il foglio d’ordini dellla Federazione fascista fioerentina ed era diretto da Alessandro Pavolini, capo dei fascisti fiorentini, fondatore insieme a Mussolini della RSI..ma oggi questo nome Bargello che cosa rappresenta?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top