skip to Main Content

Sonetto di Benedetto Varchi Dedicato al Pontormo (marzo 1554) – di Silvano Salvadori

Nel maggio 1554 Benedetto Varchi recapitò questo sonetto al Pontormo; ce ne da notizia nel famoso diario lo stesso pittore impegnato a quel tempo agli affreschi di San Lorenzo. Segue la parafrasi di Silvano Salvadori che ringrazio pubblicamente.
La cartolina in fondo è prodotta dall’artista Bruna Scali fatta per in occasione del V centenario della nascita.

Mentre io con penna oscura e basso inchiostro
Tanti anni e tanti un vivo LAURO formo,
Voi con chiaro pennello alto PUNTORMO
Fate pari all’antico il secol nostro.

Anzi mentre io col volgo inerme dormo,
Voi novo pregio alla cerussa e all’ostro
Giungete tal, che fuor dal vile stormo,
A dito sete, e per esempio nostro. 

Felice voi, che per secreto calle,
Ove orma ancor non è segnata, solo
Ven gite a gloria non più vista mai. 

Onde la donna più veloce assai
Che strale, o vento, e ch’è sempre alle spalle
Invan daravvi homai l’ultimo volo. 

Varchi dichiara la superiorità del pennello (chiaro) rispetto alla penna (oscura), del colore (alto) rispetto all’inchiostro (basso), e mentre lui ha tessuto con fatica negli anni un semplice alloro, Pontormo si erge a eguagliare gli antichi. Ancor più, mentre la sua ispirazione si adegua alla dimensione terrena tramite anche un linguaggio popolare, il pittore giunge a dar nuovo splendore al bianco e al rosso scarlatto, con una personale voce indipendente (fuor dal vile stormo), ed è da tutti indicato (a dito séte) e riconosciuto come esempio da seguire.

Pontormo, seguendo una via segreta che nessuno ha percorso, solitario raggiunge una gloria superiore ad ogni altra.

Così la Morte (la donna), che pur corre veloce come uno strale e come il vento, sempre in agguato di noi (ch’è sempre alle spalle), invano crederà di sopraffarlo, in quanto la fama raggiunta da Jacopo la sopravanzerà sempre.

Silvano Salvadori

Cartolina prodotta da Bruna Scali: V centenario della nascita del Pontormo.

Cartolina prodotta da Bruna Scali: V centenario della nascita del Pontormo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top