skip to Main Content

Pianta del Vicariato d’Empoli, seconda metà del XVIII secolo.

Sembrerebbe attribuita al Giachi, e raffigura l’estensione territoriale del vicariato d’Empoli nel Settecento.

Pianta del Vicariato di Empoli

Archivio di Stato di Firenze, Piante della Direzione Generale di Acque e Strade, 1564, n. 8; pubblicata nel rispetto dei termini indicati dal sito proprietario www.internetculturale.it

 


by Carlo Pagliai

La cartografia raffigurava più o meno il territorio degli odierni comuni di Empoli, Vinci e Cerreto Guidi, seppure con alcune puntuali incongruenze. Quelle più palesi sono rilevabili lungo la sponda destra del fiume Elsa, in cui le frazioni di Marcignana e Brusciana compaiono ancora annesse al territorio di San Miniato.

CONFINI DEL VICARIATO D’EMPOLI:

a sud: Vicariato di Certaldo

ad est: Supremo Tribunale di Giustizia di Firenze;

a nord: Vicariato di Pescia, e Vicariato di Pistoja;

ad ovest: Vicariato di San Miniato;

Il vicariato nel Settecento era un organo con competenza in materia di giustizia civile e criminale (penale); in questa cartografia è leggibile la sua estensione.

La scansione del documento originale proviene dal sito “Internet Culturale”, curato e diretto dall’Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane (ICCU) del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la cui pubblicazione è consentita con questi termini e condizioni.

CONSULTA IL DOCUMENTO →

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top