skip to Main Content

Chi era Antonio Prosperi? Breve nota di Giuliano Lastraioli

Dall’opuscolo “Antonio Prosperi”, stampato a cura della Democrazia Cristiana empolese nel 1966, riportiamo il profilo biografico scritto da Giuliano Lastraioli.

 Fonte della foto:

http://www.chieracostui.com/costui/docs/search/schedaoltre.asp?ID=9105&myword=prosperi


Antonio Prosperi nacque a Empoli il 30 maggio 1930. Militante nelle file della Gioventù di Azione Cattolica fino dalla fanciullezza, ben presto simpatizzò con gli ideali della Democrazia Cristiana.

Studente al Liceo Classico di Empoli, anche nella scuola ebbe modo di mostrare le sue doti di aperta intelligenza, di serietà e volontà.

Abitante in una delle frazioni dove più diffusa è l’avversione al partito democristiano, sostenne, ancora adolescente, con coraggio ed energia, generose battaglie di propaganda politica.

Laureatosi in Giurisprudenza all’Università di Firenze e compiuto il servizio militare come ufficiale di fanteria, si dedicò completamente all’attività di partito, onde ben presto assunse notevole spicco nella vita politica di Empoli.

Consigliere sezionale, poi per lunghissimo tempo Segretario politico di Sezione e di Zona della Democrazia Cristiana, fu consigliere comunale dal 1960 e poi capo­gruppo della minoranza consiliare dal 1964 distinguendosi in ogni suo intervento per equilibrio e preparazione politica e amministrativa, mai perdendo il suo tratto umano ed affabile anche nelle più aspre polemiche.

Presente ed attivissimo in tutte le assise del partito, dette il cospicuo apporto della sua valida esperienza al Consiglio provinciale della DC dispiegando una multiforme intensa attività in ogni campo della vita politica e sociale della città e della provincia, riuscendo così a cattivarsi larga stima e simpatia in ogni strato della popolazione, anche presso gli avversari.

Direttore della Cassa Mutua Commercianti della Pro­vincia di Firenze, anche nell’ambito professionale raccolse universale considerazione.

In questa ampia prospettiva, la vita di Antonio Pro­speri appare profondamente connessa ai valori della testimonianza più schietta di una fede concretamente operante  del più fecondo ideale umano e civile del cristiano democratico che lavora giorno per giorno ad una società modellata sulla propria interiore certezza.

Si riporta il testo riportato nell’iscrizione commemorativa ubicata all’interno dell’androne al numero civico 22 di via del Giglio in Empoli.

 

AD IMPERITURO DOVEROSO RICORDO DI

A N T O N I O    P R O S P E R I

ESEMPIO INSUPERABILE DI DEDIZIONE AGLI IDEALI
CRISTIANI ED ALL’IMPEGNO SOCIALE E CIVILE.
NELLA SUA POLIEDRICA VITA PUBBLICA INTERPRETÒ
ED ATTIVÒ AD EMPOLI E PER EMPOLI UN AZIONE QUOTIDIANA
DI VALORIZZAZIONE DEGLI IDEALI CATTOLICI IN UN PERIODO
TORMENTATO DELLA VITA ECONOMICA E POLITICO-
-AMMINISTRATIVA ITALIANA.
INDISCUSSO LEADER; INSUPERABILE ESEMPIO DI DEDIZIONE
AI PROPRI IDEALI DELLA VITA PUBBLICA E PRIVATA
MEMORI E RICONOSCENTI, INDISTINTAMENTE, GLI AMICI
CATTOLICI IMPEGNATI IN POLITICA NELL’EMPOLESE HANNO
COSI VOLUTO RICORDARLO, CON RINNOVATA STIMA ED AMICIZIA.
NEL TRENTESIMO ANNIVERSARIO DELLA MORTE.

EMPOLI 23 MAGGIO 1996

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top