skip to Main Content

Carlo Pagliai – Regolamento Edilizio di Empoli, 1877 e 1909

Interessante spulciare gli atti afferenti l’urbanistica della città di Empoli.

E’ emerso che Empoli aveva adottato nel 1877, con Delibera Consiliare del 16/05/1877, un Regolamento Edilizio che per l’epoca dimostrava un ragguardevole livello di tutela del decoro urbano. Il primo Reg. Edilizio del 1877 fu poi approvato dalla Deputazione Provinciale id Firenze con suo Decreto del 21 settembre e divenuto esecutivo dal Min. LL PP il giorno 29 settembre.
Si evince che nell’anno 1877 Empoli aveva come Sindaco il Sig. O. Duranti.

Le cose cominciano a cambiare per la ns città con i grandi progetti di espansione urbana di corona al Centro Storico, a cui si cominciano a innestare le lottizzazioni residenziali e la realizzazione delle prime attività indistriali. Tale problematiche comportarono necessità urbanistiche contigenti che furono ovviate con alcune modifiche al Reg. Edilizio del 1877, infatti si riscontra alcune modifiche apportate nel 1892, ma quello che appare rilevante sono le modifiche introdotte con la Delibera Consiliare del 21/09/1909 con l’aggiunta di tre articoli.
In estrema sintesi questi articoli afferivano al pagamento di una sorta di “contributo” per l’edificazione in prospicenza a strade e piazze pubbliche, con la richiesta di contribuzione pari a 20 lire a metro lineare lungo il fronte. Nella suddetta Delibera viene dibattuto, e con certa energia, la richiesta di esentare dal contributo l’impianto di nuove attività produttive col preciso scopo di <<invogliare le attività industriali>>.
Un contributo antesignano della tanto odiata/amata “Bucalossi L. 10/77” , in salsa empolese.
Dall’ultima pagina del Reg. Edilizio 1909 si legge che il Sindaco di Empoli è tale A. Capoquadri.
Buona lettura.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top