skip to Main Content

Il Marmo di Magolo: indagar necesse – di Carlo Pagliai

Posto in località una volta detta “Magolo” ovvero nei pressi dell’incrocio tra Via di Ripa, Via di Avane e il tratto finale di Viale Boccaccio, sulla facciata sud-est di un edificio apparentemente vetusto.
Il “Marmo di Magolo”, così definito da Eugenio Antonini e Piero Tinagli [1], può essere classificato come un piccolo marmo sepolcrale su cui sono riportare scritte con caratteri attribuibili tra il XIV e XV secolo, ma non si sono reperite altre notizie nella pubblicistica locale; si rimane in attesa di avere riscontro da altri testi perchè questo marmo potrebbe fornire interessanti indicazioni sul piano storico-geografico.

20130613_090103

Il marmo è dotato di una singolare cornice circolare metallica realizzata con tondino Φ 18 ad aderenza migliorata, di quelli da calcestruzzo; lungo il lato interno della cornice vi è una corona composta da 14 elementi metallici prefabbricati da “fai da te”, mentre sul lato esterno vi sono quattro foglie metalliche disposte tra loro equidistanti nell’intersezione con l’ipotetico quadrato ivi inscritto.
Tutto sommato bisogna fare i complimenti alla mano che lo ha fatto perchè proprio tale cornice metallica è riuscita ad attirare la mia attenzione.
Il marmo si presenta in buon stato di conservazione anche se sono evidenti alcune fratture di cui non è possibile farne una inconfutabile comparazione con la pregressa rappresentazione grafica[2], e non è dato sapere se la vecchia immagine sia un calco eseguito su di una foto stampata; nel 1972 non esistevano infatti attuali tecnologie grafiche, e a prima vista potrebbe essere stato prodotto con una semplice tecnica fotografica allora fruibile.

Marmo di Magolo

Marmo di Magolo

Lo scrivente ha quindi ritenuto di scattare foto in altissima definizione in orari e condizioni illuminotecniche diverse, allo scopo di avere immagini native con diverse risposte cromatiche; di queste, ne riporto una in stato originale e una riportante un’elaborazione di ricalcamento digitale dei caratteri ivi riportati.

Marmo di Magolo: interpretazione dei caratteri

Marmo di Magolo: interpretazione dei caratteri

Le fonti protostoriche tacciono su questo marmo, speravo nel Figlinesi e nel Pogni di rintracciare qualche straccio di notizia, ma niente.
Rimarrà un argomento in attesa di definizione, auspicando che esperti e consimilari possano integrare la notizia.

Marmo di Magolo: ingrandimento

Marmo di Magolo: ingrandimento

Consulta la posizione del Marmo di Magolo nell’ATLANTE DEL PATRIMONIO →

Giova pure ricordare che a poche centinaia di metri pedonali a sud lungo la stessa Via di Ripa si trova anche un’altra interessante iscrizione su D. ANTONIO DE’ MEDICI →


Note e Riferimenti:
[1] BSE n. 1 del 1972 Vol. VI-Anno XVI pag. 60
[2] Ibidem

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top