Dialoghi, il nuovo periodico del ‘Bruno Ciari’ dedicato a insegnanti e genitori

Pubblicità

Dialoghi, il nuovo periodico del ‘Bruno Ciari’ dedicato a insegnanti e genitori
Una dedica particolare per la pubblicazione presentata agli Agostiniani, nel ricordo di Enzo Catarsi 

Si intitola ‘Dialoghi’ ed è la nuova impresa editoriale del Centro Studi “Bruno Ciari”. Una rivista periodica che vede impegnate il direttore del centro Anna Lia Galardini con le pedagogiste Elisa Bertelli e Sabrina Gori.

Pubblicità

Una pubblicazione che ha avuto il suo battesimo ieri pomeriggio, giovedì 15 gennaio, al Cenacolo degli Agostiniani di Empoli, di fronte a numerosi insegnanti e operatori del settore educativo.

Hanno introdotto Umberto Ghiandai, presidente del Centro Studi “Bruno Ciari”, Anna Lia Galardini, il sindaco di Empoli e presidente della Conferenza Zonale Brenda Barnini, l’assessore del Comune di Vinci e presidente del Tavolo Infanzia Claudia Heimes, Elisa Bertelli, Pier Luigi Meacci, già coordinatore Area Istruzione e educazione della Regione Toscana e Gianfranco Staccioli, professore di ‘Laboratorio ludico biografico’ all’Università di Firenze per il corso di Scienze dell’Infanzia che ha curato la rubrica ‘Parole Esperte’ del primo numero. Il n° 0 appunto è monografico e tratta, nelle varie sfaccettature, il tema del gioco.

“Uno strumento in mano agli operatori e ai genitori” – lo ha definito Anna Lia Galardini.

Pubblicità

Il sindaco di Empoli Brenda Barnini ha voluto ringraziare gli ideatori di questa iniziativa: “Da un momento di sofferenza – ha spiegato riferendosi alla scomparsa del professor Enzo Catarsi, anima del Centro ‘Bruno Ciari’ – avete trovato la forza e lo stimolo per fare di più, per creare qualcosa di positivo. Un gesto da cui le amministrazioni pubbliche dovrebbero trovare energia. Il periodico è una pubblicazione innanzitutto bella a vedersi e ricca di contenuti. Un modo per accompagnare i docenti, gli educatori e i genitori nel percorso di crescita che in tutti i campi deve esserci. Ma un modo anche per coltivare quel senso di cittadinanza attiva che dovrebbe caratterizzare le nostre realtà e di cui, per fortuna, Empoli e i nostri Comuni sono ricchi. Ancora grazie e da parte della Conferenza Zonale ribadisco il nostro massimo sostegno per questa iniziativa che spero possa avere un lungo percorso”.

Nella dedica, in prima pagina si legge: “Il pensiero ancora una volta va a Enzo Catarsi che, con la sua intelligenza e la sua passione, ha incoraggiato il dialogo e l’alleanza tra i servizi educativi e le famiglie per alimentare una responsabilità condivisa di fronte alle nuove generazioni”.

???????????????????????????????

Pubblicità

Lascia un commento