skip to Main Content

Ad Avane una mostra fotografica sui Cinquant’anni dell’Alluvione 1966

Ven 4 novembre 17.30: Inserita nell’ambito delle iniziative regionali ‘Un Fiume di Libri’ – Dodici pannelli con foto che raccontano le località invase da acqua e fango

alluvione-arno-1966-empoli-1

EMPOLI – Nell’ambito delle iniziative messe in campo dalla Regione Toscana, Rete biblioteche REA.net e rete documentaria Bibliolandia della provincia di Pisa, per la ricorrenza dei 50 anni da quel tragico 4 novembre 1966, in cui la sciagura dell’alluvione si abbatté in Toscana, a Empoli sarà allestita una mostra fotografica che racconterà quella tragica notte tra il 3 e 4 novembre del ’66.

La mostra intitolata ‘Empoli. I giorni dell’alluvione. Cinquant’anni dal 1966’, verrà inaugurata venerdì 4 novembre alle 17.30, nello spazio della Vela Margherita Hack di Avane, via Magolo 32, Empoli, dove è stata allestita. Quella zona fu una tra quelle maggiormente colpite dall’alluvione, insieme alle frazioni di Santa Maria, Pagnana, Riottoli, Marcignana, Ponte a Elsa e Brusciana.

La mostra resterà visitabile fino a domenica 13 novembre, in orario 17 – 19.30, per poi diventare itinerante: coinvolgerà anche la scuola secondaria di primo grado ‘Busoni – Vanghetti’ e nei Circoli Arci che ne faranno richiesta.

alluvione-arno-1966-empoli-2

CHE COSA RAPPRESENTA QUESTA MOSTRA – Le foto, disposte su dodici pannelli, rappresentano le varie località invase dall’acqua e dal fango, i mezzi di soccorso, le fabbriche e le abitazioni danneggiate e poi ripulite, il danneggiamento del ponte sull’Arno e il suo attraversamento con il traghetto o sul ponte di barche.

Alcuni pannelli, quattro o cinque, saranno accompagnati da una serie di manifesti emessi all’epoca dall’amministrazione comunale per gestire l’emergenza dei soccorsi e le difficoltà della ripresa e da una raccolta di foto originali.

Una seconda sezione della mostra (circa 12 pannelli) è dedicata al fiume Arno, alla sua storia e alle alluvioni che nel tempo si sono verificate e ai danni dell’alluvione nel centro storico di Firenze.

Inoltre, la mostra è accompagnata da una brochure di otto pagine dallo stesso titolo, con un breve testo narrante.

LE ALTRE INIZIATIVE A CURA DEL COMUNE DI EMPOLI – Dopo la mostra fotografica, sempre per sottolineare il valore del ricordo di quanto accadde quel 4 novembre del 1966, giovedì 17 novembre dalle 17 alle 18 alla biblioteca comunale Renato Fucini di Empoli, si terrà l’incontro ‘La guerra grande dell’Arno. Letture, musiche e voci dal fiume’: un reading su base musicale a cura di Anna Dimaggio, attrice teatrale, di alcuni brani tratti dal volume “La guerra grande dell’Arno” di Francesco Niccolini accompagnata dalle musiche di Gabriele Bochicchio, con suoni ed effetti d’acqua, vecchie musiche, voci e registrazioni. Una lettura emozionante per ragazzi e adulti.

Sabato 19 novembre alle 17.30, nel Cenacolo degli Agostiniani, via dei Neri 15 a Empoli, si terrà la presentazione del libro intitolato ‘Lungo l’Arno. Paesaggi, storia e cultura’. Sarà presente l’autrice Saida Grifoni e Giuseppina Carla Romby. Un racconto sulla plurimillenaria intensa utilizzazione degli spazi e delle acque dell’Arno da parte di uomini e donne che lo hanno volutamente scelto per insediarsi, nonostante i rischi derivanti dal suo regime irregolare di fiume-torrente.

Uomini e donne che vi hanno ricercato risorse e opportunità di vita e di lavoro, nonché occasioni di ispirazione letteraria e artistica, momenti di svago e di riposo.

Successivamente, la presentazione della Rivista dell’Associazione Amici dell’Archivio storico di Empoli ‘Quaderni d’archivio 2016″: Governare l’Arno’.

Fonte: comunicato stampa

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Back To Top