skip to Main Content

Ladri in chiesa: il documento

 

Ecco la ricevuta, conservata nell’Archivio dell’Opera di S. Andrea e pubblicata da Olinto Pogni, in “Miscellanea Storica della Valdelsa”, n. 102-103.

Addì 7 Novembre 1670, in Empoli. Io infrascritto Carlo di Vincentio Baldi, d’Empoli, abitante in Roma, ho ricevuto scudi venticinque dalla Venerabile Compagnia di S. Lorenzo d’ Empoli, in pagamento totale d’altrettanta somma pagata da me, d’ ordine dalla medesima Compagnia, e fratelli di detta, per spese fatte in Roma, per la ricuperatione delle sante Reliquie, che sotto suo vero giorno di maggio prossimo passato furono portate via, e questi ricevo in questo modo, cioè ducati dodici dalla carità di alcuni fratelli di detta Compagnia, come apparisce per loro colletta, e scudi tre quali io infrascritto concorrendo alla medesima Carità relascio, e dono, e scudi dieci dalli Effetti della medesima Compagnia, che in tutto scudi venticinque come sopra, datimi per mano del C. Giuliano di Donato Ricci e del G. Vincentio di Pietro Bartoloni deputati a questo effetto nella qual somma mi chiamo contento, e satisfatto.
et in fede di mano propria ho sottoscritto a me contanti dico scudi — Sc 25

Io Carlo Baldi affermo quanto sopra mano propria

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top