skip to Main Content

Il San Giovanni Battista tornerà l’11 Aprile in S. Stefano degli Agostiniani

Il prossimo sabato 11 aprile tornerà nella sua collocazione in nella chiesa di S. Stefano degli Agostiniani di Empoli.

Si tratta del San Giovanni Battista, copia fedele di un originale caravaggesco, esposto e conservato fin dal 1851 nella Nelson Gallery of Art di Kansas City; in passato sono state realizzate diverse riproduzioni dell’opera originale, una di queste provenne da Roma e fu portata a Empoli attorno agli anni Venti dell’Ottocento da Giovanni Marchetti, nostro concittadino nativo in quella che oggi è via Marchetti nonchè vescovo di Ancira
La data di esecuzione risulta essere attorno all’anno 1602 ed fu di proprietà Ottavio Costa, banchiere genovese.

Il San Giovanni Battista

Il San Giovanni Battista

La copia torna dopo essere stata oggetto di un restauro durato un paio d’anni, sostenuto anche con l’apporto del Rotary Club di Empoli.
In questo momento la pittura è sottoposta ad alcuni ultimi esami tra cui una sorta di “tac” con cui analizzare scientificamente i pigmenti cromatici e le pennellate, anche per definirne l’attribuzione che al momento risulta non definita.

In occasione del ritorno nella sua collocazione vi sarà anche un tavolo di studio qualificato

Read the full article in english →     Leggi l’articolo in lingua inglese →

Interno della  Chiesa di Sant'Agostino

Interno della Chiesa di Sant’Agostino

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top