skip to Main Content

Mar 15 Lug: “Premio Pozzale Luigi Russo”, premiazione dei tre i vincitori

APRITIChiostro. Martedì 15 luglio 2014 alle 21.30 nel ‘Chiostro’

“Premio Pozzale Luigi Russo”, tre i vincitori: i nomi resi noti nella serata di assegnazione

http://www.premiopozzale.it/

62a edizione, la giuria ha scelto gli autori su 24 titoli.

 EMPOLI – Manca una settimana alla cerimonia di assegnazione del Premio Letterario Pozzale Luigi Russo 2014, sessantaduesima edizione.

Quest’anno i nomi dei vincitori, che saranno tre autori di opere recenti, saranno resi noti direttamente nella serata di martedì 15 luglio, quando alle 21.30 è in programma la premiazione nel Chiostro del complesso degli Agostiniani. Uno è stato vagliato sulla base dell’esperienza e dell’importanza nel panorama culturale italiano, poi è stato scelto un autore per la saggistica e quindi una firma con motivazioni più letterarie.

I tre nominativi sono stati decisi dalla giuria del premio, formata da Adriano Prosperi, presidente; Roberto Barzanti, Remo Bodei, Laura Desideri, Giuliano Campioni, Loredana Lipperini, Giacomo Magrini, Cristina Nesi, Marco Revelli, Alessandra Sarchi, Biancamaria Scarcia, Gustavo Zagrebelsky e Giuseppe Faso, segretario.

Il premio consiste in una somma di 7mila cinquecento euro da ripartire tra i tre vincitori.

La 62a edizione del Premio Letterario Pozzale Luigi Russo, è rivolta ad opere di narrativa, saggistica o poesia, edite nel periodo dal 15 aprile 2013 al 15 aprile 2014, ed è importante che, come prevede l’articolo 1 dello Statuto “affrontino, in una delle sue molteplici e infinite forme, la questione della diversità, e che richiamino il senso comune al rispetto della complessità dei fenomeni culturali, dei linguaggi, dei comportamenti”. Una sfida difficile e un compito nuovo per il Premio che si propone come strumento di educazione alla lettura, in quanto veicolo di tolleranza.

Il Premio è nato nel 1948, per volontà di alcuni contadini ed operai della frazione del Pozzale, a Empoli, sulla scia dell’esperienza maturata durante la Resistenza, per auspicare e produrre un incontro e una collaborazione tra intellettuali e lavoratori. Un gesto denso di significati, dove si sceglie di far passare la ricostruzione, o meglio la costruzione del Paese, dopo la seconda guerra mondiale, dalla cultura.

La particolarità della sua genesi, lo sviluppo della sua storia, la qualità delle persone premiate in questi anni, concorrono a farne uno dei Premi letterari più apprezzati in Italia.

In caso di pioggia, la premiazione si svolgerà all’interno del Cenacolo.

Per informazioni, consultare il sito web www.premiopozzale.it.

Questo l’elenco delle opere e degli autori dai quali sono stati selezionati i tre vincitori.

Franco Arminio, Geografia commossa dell’Italia interna, Bruno Mondadori, Milano 2013

Guido Barbujani, Lascia stare i santi, Einaudi, Torino 2014

Sabino Cassese, Governare gli italiani, Il Mulino, Bologna 2014

Giancarlo Consonni, Da grande voglio fare il poeta, Edizioni La vita felice, Milano 2013

Giorgio Falco, La gemella H, Einaudi, Torino 2014

Daniele Giglioli, Critica della vittima, Nottetempo, Roma, 2014

Paul Ginsborg, Famiglia Novecento, Einaudi, Torino 2013

Claudio Giunta, Una sterminata domenica. Saggi sul paese che amo, Il Mulino, Bologna 2013

Marco Grondona, Lezioni di piano, ETS, Pisa, 2013

Rosetta Loy, Gli anni fra cane e lupo, Milano, Chiarelettere, 2013

Rita Mazzei, Per terra e per acqua. Viaggi e viaggiatori nell’Europa moderna, Carocci Roma 2013

Lorenza Mazzetti, Il diario londinese, Sellerio, Palermo 2014

Luciano Mecacci, La Ghirlanda fiorentina e la morte di Gentile, Adelphi, Milano 2014

Francesco Maino, Cartongesso, Einaudi, Torino 2014

Stefano Massini, Lehman Trilogy, Einaudi, Torino, 2014

Antonio Moresco, Fiaba d’amore, Mondadori, Milano 2014

Giovanni Moro, Contro il non profit, GLF Laterza, Roma-Bari 2014

Davide Orecchio, Stati di grazia, Il Saggiatore Milano 2014

Francesco Pecoraro, La vita in tempo di pace, Ponte alle Grazie, Milano 2013

Walter Siti, Exit Strategy, Rizzoli, Milano 2014

Enrico Testa, L’italiano nascosto, Einaudi, Torino 2014

Benedetta Tobagi, Una stella incoronata di buio. Storia di una strage impunita. Torino, Einaudi 2013

Enzo Traverso, La fine della modernità ebraica. Dalla critica al potere, Feltrinelli, Milano 2013

Sebastiano Vassalli, Terre selvagge, Rizzoli, Milano 2014

Loris Zanatta, Il populismo, Carocci Roma 2013

Il logo del Premio Pozzale

Il logo del Premio Pozzale

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top