skip to Main Content

Dai Lions un convegno nel 750° dalla nascita di Dante sui valori umani di Farinata degli Uberti

Dal ‘Canto X’ della Divina Commedia un approfondimento sul personaggio che ‘salvò’ Firenze nella ‘Dieta di Empoli’

DANTE_lions


EMPOLI – Il sommo poeta, il genio della lingua e della cultura italiana in Italia e nel mondo, Dante Alighieri, celebrato nel settecentocinquantesimo anniversario dalla nascita, sarà protagonista del convegno che si svolgerà a Empoli, sabato 20 febbraio, dalle 10 alle 13, nel Cenacolo degli Agostiniani, in via dei Neri. L’incontro di approfondimento si intitola “I giovani tra tradizione ed innovazione: nel 750° dalla nascita di Dante la presenza ed i valori umani di Farinata degli Uberti”.

Organizzato da Lions Club International – Centro Studi del Lionismo Distretto 108 LA, con il patrocinio della Regione Toscana e del Comune di Empoli, il convegno sarà l’occasione per scoprire e riscoprire la presenza ed i valori umani di Farinata degli Uberti, che Dante incontra nel ‘Canto X’ della Divina Commedia.

FARINATA NEL ‘CANTO DECIMO’ – Potente Capo dei ghibellini di Firenze, Manete di Iacopo degli Uberti, detto “Farinata” è uno dei personaggi più interessanti dell’opera letteraria dantesca: “el s’ergea col petto e con la fronte/come avesse l’inferno in gran dispitto”.  Dante mette in risalto la lealtà, il coraggio, la grandezza fisica e statuaria di Farinata.

Egli fu avversario della parte politica di Dante durante le sanguinose lotte, ma al di là dell’odio fra fazioni avverse, hanno un ideale che li accomuna: il profondo e sincero amore per la Patria.

Si ricorda infatti che al congresso di Empoli (Concilio di Empoli, Dieta di Empoli negli annali medievali), ad una riunione in seguito alla sconfitta della repubblica fiorentina nella battaglia di Montaperti, i ghibellini senesi e pisani chiesero ai legati del re svevo Manfredi di mettere ai voti la proposta di radere al suolo Firenze. A questa richiesta si oppose con forza ineguagliabile Farinata degli Uberti che riuscì a bloccare la votazione e a salvare così Firenze dalla distruzione ormai certa.

PROGRAMMA DELLA MATTINATA – Dalle 10 alle 10.30 saluto e introduzioni a cura di Stefania Andreani, direttore del Centro Studi;  Eleonora Caponi, assessore alla cultura del Comune di Empoli; Maria Scappini, coordinamento attività culturali e ricreative.

Dalle 10.30 alle 10.45 proiezione del filmato “La Divina Commedia – Il canto X dell’Inferno”.

Interventi e dibattito cominceranno dopo la proiezione, dalle 10.45 alle 12.45: Eugenio Giani, presidente del Consiglio della Regione Toscana, parlerà della figura di “Farinata degli Uberti: dalla Dieta di Empoli alla Divina Commedia”; Giuliano Pinto, ordinario di storia medievale dell’Università di Firenze, interverrà su “I giovani nella Firenze medievale: ideali e realtà”; la scrittrice Carla Maria Russo con il suo romanzo storico “Il Cavaliere del Giglio”; coordina Stefania Andreani.

Alle 13 conclusione dei lavori affidata a Carlo Bianucci, Governatore del distretto Lions 108 della Toscana.

DANTE_lions

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top