skip to Main Content

S. Agostino, volta e monofora

Tralasciando un attimo la storia del Convento di S. Stefano degli Agostiniani, per gli empolesi di “S. Agostino”, ma focalizziamo l’attenzione sul raro esempio di architettura gotica presente nella città di Empoli.
In primo piano si osserva la monofora la cui sommità si conclude con coronamento trilobato; la stessa è murata, probabilmente durante l’edificazione dell’adiacente loggiato, oggi biblioteca comunale.
Inutile sottolineare la perdita di diverse porzioni dell’affresco, ma soffermiamoci sulla volta coronante la cappella.
La volta è di tipo crociata, realizzata in muratura di laterizi e rivestita d’intonaco, e strutturalmente appare sostenuta dai costoloni, il cui materiale non saprei indicarlo.
Premesso il taglio sintetico dell’articolo, sarebbe interessante poter osservare la struttura della volta, sia delle costole che delle vele; maggiori informazioni sono però desumibili dalle molte pubblicazioni sulla chiesa, interessanti sotto ogni aspetto.
Questa volta, a differenza di molte altre, ha i costoloni nella volta crociata a cuspide gotica, molte altre invece non hanno i costoloni, ma solamente disegnati con pitture finemente illusorie.
Viene quindi da pensare che il costolone fotografato non sia totalmente portante, ma che abbia una funzione di “consolidamento” o supporto strutturale parziale, oppure che sia stato aggiunto in seguito col solo scopo ornamentale, ma sarebbe contrastante con le altre coperture voltate presenti.

Carlo Pagliai
http://www.facebook.com/pagliai.carlo 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top