skip to Main Content

Agli Agostiniani: Omaggio a Sandro Fuga, il superstite romantico

Mercoledì 10 dicembre Mauro Tortorelli al violino e Giacomo Fuga al pianoforte eseguiranno opere di due epigoni del Romanticismo, Fuga e Grieg, al Cenacolo degli Agostiniani di Empoli

 

Mercoledì 10 dicembre alle 21 al Cenacolo degli Agostiniani

chiusura della rassegna Parole e musica al Cenacolo, con la presentazione del CD dedicato alla musica da camera di Sandro Fuga (Naxos):

Mauro Tortorelli al violino e Giacomo Fuga al pianoforte eseguiranno pagine sublimi di S. Fuga e E. Grieg. Ingresso libero.

 

Un concerto esemplare per festeggiare il pianista, didatta e compositore tra i più significativi del Novecento italiano, Sandro Fuga, nel ventennale della scomparsa, con l’esecuzione della sua Prima Sonata per violino e pianoforte che, con le altre due consorelle, fa parte di un recente CD edito dalla Naxos. Scritta nel 1938, tale opera risale al primo periodo dell’attività compositiva di Fuga ma  racchiude già molte delle peculiarità del suo stile. Fuga fu un superstite romantico, come egli stesso amava definirsi, e non rinnegò mai la tradizione e i Maestri che con la loro opera l’avevano preceduto e dai quali si lasciò esteticamente influenzare.

 

A seguire, un nuovo grande epigono del Romanticismo, Edward Grieg, e la sua opera dai tipici sapori popolari della sua magica terra norvegese, la Sonata per pianoforte e violino op. 45, caratterizzata da una certa duttilità negli sviluppi e per il colorismo armonico più ricco di sfumature rispetto alle altre due Sonate composte vent’anni avanti, tra il 1865 e il ’67.

Mauro Tortorelli

 

Mauro Tortorelli,
vincitore del primo premio assoluto con menzione d’onore al Concorso internazionale “Isola di Capri” e finalista al Concorso internazionale di violino “G. B. Viotti”, è stato invitato in qualità di solista da diverse orchestre e prestigiosi enti musicali, fra cui Orchestra Filarmonica di Stato Slovacca, European Youth Chamber Orchestra, Orchestra Nuova Scarlatti, Solisti Aquilani, Dublin Philarmonic, Teatro alla Scala di Milano, Teatro Gonfalone e Teatro Ghione di Roma, Auditorium RAI di Napoli, Festival di Alghero, Festival Pontino, Accademia Filarmonica di Bologna, Festival di Ravello, Salzburgher Schlosskonzerte, Associazione Barattelli, Kennedy Center di Washington, Sala del Conservatorio di Mosca,  Schönberg Center di Vienna, Teatro di Porec, Stilwerk  Bechstein Centrum  di Berlino, Coselpalais- Festsaal di Dresda, Auditorium Knowledge di Dubai e altri.

Oltre al repertorio solistico si dedica a quello cameristico collaborando con artisti quali Franco Maggio Ormezowski, Rohan De Saram, Alexandra Gutu, Franco Petracchi, Alfonso Ghedin e con alcune prime parti delle più importanti orchestre italiane ed estere, tra cui Daishin Kashimoto (primo violino dei Berliner). Ha inciso l’integrale della musica per violino e pianoforte di Liszt e di Thalberg rispettivamente per Phoenix e Nuova Era e le musiche di Camillo Sivori,  Gaetano Fusella e Rosario Scalero per Tactus. Ha svolto attività didattica in diversi Conservatori, Accademie e corsi di perfezionamento. Per due anni è stato invitato a tenere una masterclass al Conservatorio Çaikowskij di Mosca e recentemente una masterclass all’Università di Aichi in Giappone.

Giacomo Fuga,
premiato in alcuni Concorsi pianistici internazionali tra cui il “Rina Sala Gallo” di Monza (1980), il “Viotti-Valsesia” e il “G. B. Viotti” di Vercelli (1981), ha subito intrapreso una notevole attività concertistica, suonando in sale prestigiose quali la Salle Cortot di Parigi, la StefanienSaal di Graz, il Conservatorio di Ginevra, la Bunka Kaikan di Tokio, l’Auditorium della RAI di Torino, la Sala Verdi del Conservatorio di Milano, l’Auditorium del Foro Italico di Roma e molte altre. Dal 1987 è componente del Trio di Torino, vincitore del Primo Premio al Concorso Internazionale “G.B. Viotti” di Vercelli (1990) e del  Secondo Premio al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Osaka (1993), col quale svolge un’intensa attività cameristica. Nella formazione di quintetto  ha vinto, nel 1995, il 2° premio al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Trapani. La sua discografia comprende opere di Fauré, Dukas, Bizet e Sandro Fuga; con il Trio di Torino ha inciso musiche di Chopin, Brahms, Dvorak, Šostakovič e  Rachmaninov (Real Sound). Da alcuni anni suona in duo pianistico a 4 mani con la sorella Carlotta, e collabora inoltre da molto tempo con le prime parti dell’OSN della Rai, Alessandro Milani, Ula Ulijona e Massimo Macrì. Per la Naxos sono usciti recentemente due CD dove interpreta musiche cameristiche di Sandro Fuga, Petrassi e Cilea. Giacomo Fuga è docente di pianoforte principale presso il Conservatorio di Alessandria.

 

Prossimo imperdibile appuntamento fuori abbonamento:
martedì 16 dicembre alle ore 21.30 al Cinema Teatro La Perla di Empoli arriva il gospel d’autore con CEDRIC SHANNON RIVES

& UNLIMITED PRAISE GOSPEL SINGERS. Ingresso posto unico € 3,00.

 

Maggiori informazioni: www.centrobusoni.org – csmfb@centrobusoni.org

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top