Raccolta stemmi di famiglie e territorio empolesi – di Carlo Pagliai

04/01/14 15:01     1 COMMENTO

Più informazioni su: Articoli, Carlo Pagliai



L’inventario del Patrimonio culturale locale dovrebbe comprendere anche gli antichi stemmi gentilizi e religiosi in quanto elementi testimoniali des siècles passés.
Molti di essi si trovano ancora apposti sui prospetti dell’edilizia storica, in particolare quella rurale sparsa, senza trascurare quelli raffigurati su affreschi interni e quelli saggiamente tramandati nei fondi cartacei (cartoni) delle famiglie private discendenti da quei rami.
La capillarità delle ricerche svolte nei percorsi cittadini e rurali ha fatto maturare la consapevolezza di porre attenzione anche a questi elementi testimoniali, considerato il loro frequente stato di degrado riscontrato, da attribuirsi ad un marcato disinteresse verso questi elementi e dai nuovi agenti inquinanti presenti nell’atmosfera negli ultimi decenni.
Lo stemma (o arme) non era solo mero segnalatore di proprietà ma anche motivo di orgoglio rappresentativo della famiglia che vantando origini secolari intendeva mantenere e accrescere certi privilegi e diritti derivanti da patti feudali, imperiali e papali, e chi più ne aveva più ne metteva.

L’esigenza di fare una Raccolta è dettata anche dall’assenza di specifici studi precedenti sugli stemmi relativo al territorio empolese, quale documentazione capace di cristallizzare lo “stato dei luoghi” relativi agli stemmi, alle loro condizioni  e al loro contesto; lo scopo non secondario della Raccolta è quello di poter fornire future indicazioni grafiche e araldiche per eventuali restauri o interventi ricostruttivi, come purtroppo per qualcuno di essi si rende ormai già necessario.

Consulta la RACCOLTA GRAFICA DEGLI STEMMI →

Stemma dei Ricci in via Ridolfi 112 - Foto di Carlo Pagliai

La presente Raccolta è disposta in ordine alfabetico per cognomi a cui faremo frequenti e costanti aggiornamenti man mano che raccoglieremo informazioni e immagini attinenti.
INVIATECI le foto dei vostri stemmi alla ns mail dellastoriadempoli@gmail.com

↖ TORNA ALL’ARCHIVIO DOCUMENTALE:


Cognome                                      Ubicazione                                                        Approfondimenti

Acciaioli
Adami
Adimari
Alberti
Albizi o Albizzi
Alessandri
Antinori
Aringhieri
Arrighi
Baldi
Baldovinetti
Bardi
Bargellini
Bartoli

Bartoloni
Bartolucci
Bencivieni
Bini
Bonaparte
Bonistalli
Bonsignori o Buonsignori o Bonsi
Borgherini
Buonmattei
Bracci
Bruni
Buonaccorsi
Canigiani
Canneri
Capoquadri
Castellacci
Castellani
Cavalli
Celli
Cecchi
Cerchi

Chiarugi
Cittadelli
Cocchi
Corbinelli
Corsali
Corsini
Cortigiani

Da Empoli
Davanzati
Del Bianco
Del Greco 
Del Papa
Del Vivo
Degl’Empoli
Dini
Dotti o Patani
Duranti
Falagiani
Federighi
Feroni o Ferroni
Ferranti
Ferrini
Figlinesi
Franci
Frescobaldi
Giachini
Giani
Giampieri
Giomi
Giubbilei o Giubilei
Giugni
Giuseppi
Guicciardini
Guidarrighi
Guidi
Guiducci
Guicciardini
Lami
Lippi
Losti
Lotti o Lottini o Pucceschi
Maggi
Marzocchini
Mainardi o Maniardi
Marchetti (ramo empolese)       Marchetti (ramo pistoiese)
Masantini o Mazantini o Mazzantini
Masi
Mechini
Medici
Nelli
Neri o Del Nero o Bolognesi
Orlandini
Orsacchi
Pandolfini o Tassi
Patani o Dotti
Pini
Pistolesi
Plaisant o De Plaisant

Polidori
Pucci
Ricci
Ricci e Scarlini

Righi
Rinuccini
Ronconcelli
Rondinelli
Roffia
Rozzalupi
Salvagnoli
Salviati
Sandonnini
Scarlini

Scarlatti
Seminetti
Spedale degli Innocenti
Spiritelli
Strozzi
Soderini
Taddei
Tani
Tassi o Pandolfini
Ticciati
Ubaldini
Valori
Vanghetti
Vannucci
Verdiani
Zauli
Zeffi
Zuccherini

 

Articoli correlati



Inserito da:         Tags: , , , , , ,
Letto 1.985 volte


SCRIVI IL TUO COMMENTO:

1 Commento

Trackback URL Comments RSS Feed

  1. Gabbriella papanti ha detto:

    non so se può interessare, io avrei quello dei Busoni di Spicchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *