Busoni fra Francia e Germania nel primo Novecento, secondo concerto allo Shalom

14/01/16 12:01     COMMENTA

Più informazioni su: Eventi



Un altro appuntamento delle celebrazioni del 150° anniversario dalla nascita del musicista empolese. Sul palco Mario Ancillotti al flauto, Yuval Gotlibovich alla viola, Jasna Corrado Merlak all’arpa

jasna corrado merlak

EMPOLI – ‘La musica di Ferruccio Busoni fra Francia e Germania nel primo Novecento’. E’ questo il titolo del secondo appuntamento del ricco programma  organizzato da Comuni di Empoli e Centro Studi Musicali Ferruccio Busoni, con il patrocinio del Ministero per i Beni Culturali e Ambientali, per le celebrazioni del 150° anniversario dalla nascita a Empoli, il 1 aprile 1866, di Ferruccio Busoni, musicista e compositore.

Un concerto cameristico in programma mercoledì 20 gennaio, alle 21, sempre al Teatro Shalom di via Busoni, che evidenzia l’anima internazionale dell’artista empolese la cui carriera si è poi sviluppata soprattutto in Germania.

Dopo gli applausi della ‘prima’, con i musicisti empolesi, il secondo concerto cameristico vede esibirsi palco il flauto di Mario Ancillotti, la viola di Yuval Gotlibovic, l’arpa di Jasna Corrado Merlak; con musiche di Ravel/Salzedo, Busoni, Hindemith e Debussy.

GLI INTERPRETI – Fiorentino, Mario Ancillotti ha compiuto gli studi musicali di flauto e composizione. Già primo flauto dell’Orchestra della RAI di Roma e di Santa Cecilia, si è poi dedicato completamente all’attività concertistica e appare come solista in tutta Europa, Nord e Sud America, Giappone, Russia, Israele, Nord e Sud Africa. Incide per la Koch Schwann, Nuova Era, Tactus, Dynamic. Ha insegnato alla Scuola di Musica di Fiesole e al Conservatorio della Svizzera Italiana a Lugano, tenendo corsi estivi in varie parti del mondo.

Yuval Gotlibovich svolge una carriera internazionale come violista, compositore e didatta in Europa, Stati Uniti e Israele, suo paese di nascita. Ha suonato da solista con complessi quali Jerusalem Symphony Orchestra e Texas Festival Orchestra, e con partners come Menachem Pressler e Misha Maisky in sedi prestigiose fra cui Wigmore Hall a Londra e Kennedy Center a Washington. Come compositore, ha scritto musica per film muti leggendari, quali The Cabinet of dr. Caligari e The Golem. Ha lavorato con Penderecki, Dutilleux e Sofia Gubaudulina. Insegna alla Facoltà di musica dell’Indiana Univerity, al Conservatorio della Svizzera Italiana e alla Scuola Superiore di Musica della Catalogna.

Jasna Corrado-Merlak, nata a Trieste, ha studiato presso il locale Conservatorio, diplomandosi  con il massimo dei voti e la lode. Ha suonato con importanti orchestre, fra cui Filarmonica di Rochester, European Community Chamber Orchestra, Wiener Kammerorchester. Ha registrato per  RAI, Radio Televisione Jugoslava, BBC, ORF e Radio France. Ha vinto il Primo Premio al Concorso Internazionale d’arpa di Parigi; per il bicentenario della morte di Mozart ha  suonato il Concerto K 299 con  Wolfgang  Schulz  sotto la direzione di  Sandor  Vegh a Vienna e Zurigo.

 

IL CONCERTO – In questo raffinato programma cameristico, il breve Albumblatt busoniano è inserito fra brani originali e trascrizioni di Debussy, Ravel e Hindemith, ossia fra alcuni dei maggiori compositori europei della stessa generazione di Busoni e di quella a lui successiva. Avremo modo di accostarci ad alcune pagine di rilievo del primo Novecento francese e tedesco in suggestive redazioni per flauto, viola e arpa, come la Sonatine di Ravel, ascoltare opere irrinunciabili come la Sonata di Debussy e scoprire il ruolo di un Busoni ‘anfibio’ e mediatore tra culture diverse, come egli stesso si sentiva.

 

PREZZI – I prezzi per il concerto del 20 gennaio:

€ 15,00 intero
€ 12,00 ridotto per under 26 e over 65, soci Unicoop-Firenze

 

ABBONAMENTI CONCERTI 2016 “BUSONI 150” –  Il Centro studi musicali Ferruccio Busoni, in occasione dei concerti in programma per questo anno 2016, interamente dedicato alla figura prestigiosa del musicista, ha pensato a un nuovo tipo di abbonamento:

“BUSONI 150” –  cinque concerti a scelta da gennaio 2016 a dicembre 2016, quello intero 60,00 euro; ridotto (under 26 e over 65) 50,00 euro; ridotto soci unicoop-firenze, associazioni, enti e gruppi convenzionati 40,00 euro.

 

PROSSIMI EVENTI – A seguire lunedì 1 febbraio, alle 21, la magia busoniana si sposta al Palazzo delle Esposizioni di Empoli, con un grande appuntamento: il concerto dell’Orchestra della Toscana, diretta da Dietrich Paredes, che ha condotto il suo debutto europeo orchestra con l’Orchestra della Toscana al Festival di Cortona in estate 2014; con il contrabbasso di Edicson Ruiz e le musiche di Busoni, Rota e Beethoven.

Articoli correlati



Inserito da:        
Letto 117 volte


SCRIVI IL TUO COMMENTO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *